Formula 1Interviste F1

F1 | McLaren, la verità dietro la fulminea separazione con Sanchez

Andrea Stella ha spiegato i motivi che hanno portato alla separazione consensuale tra David Sanchez e McLaren dopo soli tre mesi

Non più tardi di dieci giorni fa, McLaren aveva clamorosamente annunciato l’addio di David Sanchez, con il tecnico francese che, dopo aver a sua volta lasciato Ferrari nel 2023, aveva rafforzato le file della scuderia di Woking nel ruolo di Technical Director, Car Concept & Performance. 

Un acquisto fortemente voluto dalla compagine inglese, che ben presto si è però tramutato in un matrimonio infelice, con Andrea Stella che è tornato ora sulla questione, spiegando i motivi che hanno portato alla separazione consensuale.

Sanchez McLaren Stella
Perchè Sanchez ha lasciato McLaren dopo soli 3 mesi: la spiegazione di Stella © F1

I motivi dietro all’addio di Sanchez a McLaren

“Siamo tutti d’accordo che il modello in sé è molto valido”, ha spiegato il team principal a motorsport.com ”Siamo molto contenti di avere tre direzioni: aerodinamica, ingegneria e prestazioni, questo funziona molto bene”.

”Quando devi trovare la configurazione tecnica, devi anche assicurarti che giochi a favore dei punti di forza dei singoli. Abbiamo parlato con David di questo argomento e abbiamo capito e riconosciuto che il suo livello di anzianità, esperienza e competenza è potenzialmente ancora più alto del ruolo che ricopriva in McLaren”.

Parlando invece della decisione presa di separarsi dopo soli tre mesi, Stella ha aggiunto: Tre mesi in un’industria normale non sono tanti, ma in Formula 1 sono tanti. Aspettare altri tre mesi può metterti fuori fase rispetto al lavoro per la vettura del prossimo anno o al lavoro che devi fare già per la vettura del 2026″.

”Questo vale anche per David: per dargli la possibilità di avere ruoli più importanti altrove, tre mesi possono fare la differenza. Quindi, abbiamo pensato che fosse il momento giusto e siamo giunti a una conclusione amichevole e amichevole che era la cosa giusta da fare. Gli auguro davvero il meglio per il suo futuro”.

McLaren è soddisfatta del suo staff tecnico

Nonostante la perdita di un tecnico di valore come Sanchez, McLaren si sente comunque tranquilla sul fronte tecnico, potendo contare su altre figure di assoluto livello, come ad esempio Rob Marshall e Peter Prodromou:

“La notizia di David fa parte del passato. La notizia principale che è rilevante per la McLaren è che abbiamo una configurazione tecnica aggiornata ed evoluta, che credo metta la McLaren in una posizione ancora più forte rispetto a prima”.


Leggi anche: F1 | LEC apre a Milano, Leclerc: “Vi spiego com’è nata l’idea di aprire una gelateria”


”Le nuove assunzioni non riguardano solo alcune figure senior, ma abbiamo aggiunto molte persone nell’area tecnica della McLaren, quella che internamente chiamiamo “potenza aggiuntiva. Quello che abbiamo fatto in questi primi tre mesi è stato trovare la giusta sintesi tra il percorso tecnico iniziato l’anno scorso e questa ulteriore potenza”.

Come già noto, sarà proprio Stella a prendere temporaneamente il posto lasciato vacante dal francese e a svolgerne le mansioni, in attesa dell’arrivo di una nuova figura che possa puntellare ulteriormente lo staff tecnico.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter