Formula 1

AYRTON SENNA FOREVER – Inaugurata al MAUTO di Torino la mostra sul pilota brasiliano

Kart, caschi, motori e anche tappi per le orecchie: tutto questo, e anche di più, è raccolto nella mostra AYRTON SENNA FOREVER, al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino (MAUTO)

Il giorno 23 aprile è stata inaugurata al MAUTO di Torino la mostra AYRTON SENNA FOREVER. La mostra è la più grande realizzata su Ayrton Senna, di cui ricorre il trentennale della morte questo 1° maggio.

“Sono stati otto intensi mesi di lavoro ma il risultato finale credo che possa regalare ai visitatori della mostra un ricordo del grande asso brasiliano davvero esaustivo e coinvolgente”. Così racconta Carlo Cavicchi, curatore della mostra.

“Lui, sempre esigente e pignolo, lo avrebbe voluto così, ed è stato il traguardo che abbiamo cercato sin dall’inizio”, prosegue Cavicchi, che conosceva bene il pilota brasiliano, avendoci scritto un libro a quattro mani assieme.

ayrton senna forever mauto
Particolare dell’autografo di Ayrton Senna su una sua tuta da corsa

“Ci auguriamo che questa mostra inedita, colma di oggetti personali, attrezzature e auto preservi la storia e tramandi l’eredità di Ayrton che fino a oggi è stato un’ispirazione sia per gli appassionati che lo hanno visto correre sia le nuove generazioni. Portare una mostra di queste dimensioni ai fan in Italia e nel mondo è una gioia per la nostra famiglia, che ha radici in Italia”, queste le parole della nipote del pilota, Bianca Senna e CEO di Senna Brands.


Leggi anche: Cosa si nasconde dietro la crisi della Mercedes? Parla un ex meccanico


L’esposizione si sviluppa su più di 1500 metri e raccoglie tutti i momenti privati e automobilistici più importanti del pilota. Nella Piazza del Museo, se si alza lo sguardo, si può ammirare un’installazione che, tramite dei vetri colorati, simboleggia la bandiera del Brasile che sventolava Senna dopo ogni vittoria.

Williams FW16-Renault del 1994

Fuori dall’ingresso della mostra si trovano due showcar (quindi senza motore), perfette riproduzioni delle originali McLaren MP4/4-Honda e McLaren MP4/6-Honda.

Ayrton Senna Forever, ecco alcune foto dal MAUTO

Accessori, pneumatici, motori, il volante Nardi della McLaren MP4/6 del 1991, fanno da cornice alle vetture guidate da Senna: dai due kart degli esordi (1978-1982), alle nove monoposto di Formula 1. Dalla prima Van Diemen RF82-Ford del 1982 all’ultima Williams FW16-Renault del 1994, compreso il piantone che si ruppe e causò il tragico incidente a Imola.

Di quel tragico evento a Imola è esposto anche un pezzo tagliato della cintura della tuta che indossava quel giorno.

ayrton senna forever mauto
Pezzo della cintura della tuta di Ayrton Senna di Imola 1994

Tutte le tute, tutti i caschi, i sottocaschi, i cappellini e i guanti da lui indossati nelle gare di karting, F3 e F1 (incluso il primo casco che si fece fare quando provò la prima monoposto di Formula 1).

Tra gli oggetti personali c’è anche il contratto tra Ayrton Senna e la squadra DAP nel 1978, lettere personali e di auguri, in particolare ad Achille Parrilla.

Non posso mancare le 114 pubblicazioni su Senna (tutte quelle pubblicate nel mondo) e una raccolta fotografica, dall’amico e fotografo Angelo Orsi a Keith Sutton.

L’esposizione è totalmente immersiva, grazie anche installazioni audio visive e filmati in Super8, alcuni esclusivi.
È molto emozionante vedere come il popolo italiano ricordi il pilota brasiliano con grande affetto e, oltretutto, gli renda un bell’omaggio come questo”, Hadil da Rocha-Vianna, Console Generale del Brasile.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter