Formula 1Interviste F1

F1 | Sainz in Audi nel 2026? Lo spagnolo risponde infastidito alle voci sul suo futuro

Carlos Sainz ha commentato in modo stizzito le recenti voci di mercato che lo vedrebbero unirsi ad Audi a partire dalla stagione 2026, affermando che è troppo presto per parlare del suo futuro.

Carlos Sainz ha commentato in modo stizzito le recenti voci di mercato che lo vedrebbero unirsi ad Audi a partire dalla stagione 2026, affermando che è troppo presto per parlare del suo futuro. Il contratto dello spagnolo finirà al termine del 2024, e per ora non si sa nulla sul possibile rinnovo del madrileno con la scuderia di Maranello. La scuderia di Ingolstadt farà invece il proprio debutto in Formula 1 tra tre anni, che coinciderà con la nuova era regolamentare sulle Power Unit.

Sainz voci Audi 2026
Sainz risponde stizzito alle voci su un suo possibile passaggio in Audi nel 2026 © there_is_no_if

Sainz risponde stizzito alle voci su un suo possibile passaggio in Audi nel 2026

“Non capisco perché si parli di ciò che potrebbe accadere nel 2026 quando non ho ancora un contratto per il 2025”, ha dichiarato lo spagnolo a Marca. “Mi fa arrabbiare quando escono voci non confermate e inventate. La mia intenzione è di rimanere in Ferrari per molti anni”.

Il pilota di Madrid ribadisce dunque la sua intenzione di voler continuare a correre con la rossa anche oltre il 2024. La prossima stagione sarà la quarta per lui alla corte di Maranello, con risultati finora altalenanti. Sainz ha finora collezionato 20 dei 26 punti per il cavallino, complice anche il doppio ritiro di Leclerc in Bahrain e a Melbourne.

Proprio nello scorso weekend, il madrileno è stato coinvolto in un incidente con Alonso in occasione dell’ultima ripartenza. Contatto che gli è costato 5 secondi di penalità, scivolando così dalla quarta alla dodicesima posizione. La Ferrari aveva presentato ricorso contro la sanzione, ma la FIA ha respinto la richiesta di revisione nei giorni scorsi.


Leggi anche: F1 | Jordan apre uno spiraglio: “C’è solo un posto dove Hamilton può andare, ed è la Ferrari”


A livello di prestazioni in pista, invece, Leclerc si è dimostrato spesso e volentieri più veloce del compagno in questi 2 anni finora. Soprattutto nel 2022, Sainz pagò molto l’adattamento ad una F1-75 che si adattava meglio alle caratteristiche del monegasco. Leclerc vinse infatti due delle prime 3 gare stagionali, mentre lo spagnolo faticò parecchio a trovare la quadra.

Insieme a Sainz, anche Mick Schumacher è stato recentemente accostato ad Audi. Se è vero che manca ancora tanto al 2026, la scuderia tedesca starebbe già muovendo i primi passi, per assicurarsi di arrivare pronta allo storico debutto nella massima cateogoria, e con una line up di assoluto livello.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter