Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Il motorsport alle Olimpiadi: pareri contrastanti tra Leclerc e Verstappen

Charles Leclerc e Max Verstappen hanno offerto punti di vista differenti sulla possibilità di vedere un giorno il motorsport alle Olimpiadi

Con l’avvicinarsi della XXXIII edizione dei giochi olimpici, che si svolgeranno dal 26 Luglio all’11 Agosto, in Formula 1 è tornata in voga l’idea di riportare il motorsport tra i 32 sport fanceti parte del parco discipline, sulla falsa riga dell’iconico A1 Grand Prix, ovvero una specie di coppa del mondo del motorsport, andato in scena dal 2005 al 2009, e nella quale ciascuna squadra rappresentava una nazione, mentre i piloti dovevano essere cittadini del paese rappresentante. 

Leclerc Verstappen motorsport Olimpiadi
Il motorsport alle Olimpiadi: pareri contrastanti tra Leclerc e Verstappen © Reuters

E se il motorsport diventasse disciplina olimpica?

Interpellati sull’argomento nella conferenza stampa alla vigilia del GP d’Austria, i piloti hanno detto la loro in merito, con Charles Leclerc, che ha avuto l’onore di portare la fiamma olimpica in giro per Monaco poche settimane fa, che ha commentato: ”È stato un grande onore per me poter portare la torcia olimpica, soprattutto nel mio Paese, a Monaco, un momento molto speciale”.

”Sarebbe fantastico avere il motorsport alle Olimpiadi. Tuttavia, credo che sia un po’ più difficile da organizzare rispetto ad altri sport, perché ovviamente in Formula 1 guidiamo tutti per costruttori diversi con auto diverse”.

”E per poter avere tutti la stessa auto, si dovrebbe scegliere quale strada seguire, quale downforce, quale potenza e tutto il resto, ma è sicuramente possibile”.

”Mi piacerebbe molto rappresentare Monaco. Sono molto orgoglioso di essere monegasco. Ci sono pochissimi monegaschi. È una bella sensazione rappresentare un Paese così piccolo ma così bello, quindi mi piacerebbe molto. Non so però se ci sono progetti in tal senso a breve”.


Leggi anche: F1 | GP Austria – Cronaca LIVE FP1: Ferrari riparte dal Red Bull Ring


Del parere diametralmente opposto è invece Max Verstappen, secondo il quale motorsport e olimpiadi non si sposerebbero bene insieme: ”Non fa per me. È troppo legato alle auto. Non so, probabilmente ha a che fare con le corse”.

”Non sono cresciuto in questo tipo di ambiente olimpico. Sì, a dire il vero non fa per me. Non credo che il nostro posto sia alle Olimpiadi. E va bene così, perché abbiamo il nostro campionato, che credo sia molto ben accolto. E poi piace guardare i Giochi Olimpici davanti alla TV”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.