Formula 1Interviste F1

F1 | Horner risponde senza filtri: dal futuro di Verstappen alle tensioni con Marko

Christian Horner ha commentato l’ennesima doppietta Red Bull in Arabia Saudita, rispondendo anche ai rumors sul futuro di Max Verstappen e sulle presunte tensioni con Helmut Marko

Al netto delle forti polemiche che hanno circondato Red Bull negli ultimi giorni, i campioni del mondo in carica hanno risposto presente in pista a Jeddah, conquistando la seconda doppietta della stagione. Un segnale importante quello lanciato dalla scuderia anglo-austriaca ma anche dallo stesso Max Verstappen, il cui futuro a Milton Keynes resta ancora incerto e sul quale incombe sempre la minaccia Mercedes.

Horner Verstappen Marko Red Bull
Horner risponde senza filtri: dal futuro di Verstappen alle tensioni con Marko © Red Bull

Tuttavia, intervistato a fine gara, Christian Horner ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa, sottolineando ancora una volta la prova dell’olandese: “Sono sicuro che tutti i team del paddock vorrebbero avere Max, ma come ha detto anche Toto, i migliori piloti vogliono sempre essere nelle migliori auto”.

Oggi Max ha ottenuto la sua 56esima vittoria e il suo 100esimo podio, tutti ottenuti in Red Bull. Come squadra, lavoriamo molto bene insieme e tutti hanno un ruolo da svolgere in questa squadra, dai progettisti, al personale di supporto, al personale operativo, fino a tutti i reparti, i 22 reparti che compongono il team”.

“Se tutti non fanno la loro parte, non si può ottenere una prestazione come questa. Come squadra, quindi, stiamo ottenendo prestazioni di altissimo livello e ci aspettiamo di continuare così”.


Leggi anche: F1 | La stampa spagnola attacca Leclerc: “Terzo grazie all’appendicite di Sainz, Carlos era più veloce”


E sul futuro di Verstappen ha aggiunto: ”Non si può mai dire mai. Se un pilota non vuole stare da qualche parte, allora andrà da qualche altra parte. Come squadra, però, non vedo alcun motivo per cui qualcuno dovrebbe lasciare questo team. Penso che abbia un grande supporto intorno a sé e che stia facendo un ottimo lavoro con una grande macchina”.

“Con Max va assolutamente bene. Sta lavorando bene all’interno della squadra. Non c’è tensione e non c’è stress. Si può vedere quanto sia rilassato nel garage con tutti i membri del team”.

“Questo si traduce anche nelle sue prestazioni in pista. Non vediamo alcun problema con lui . Il successo della squadra dipende dalla volontà di tutti di essere qui. Max ha un contratto fino al 2028. È qui da quando aveva 18 anni. Non ho dubbi sul suo impegno e sulla sua passione per il futuro”.

Infine, al manager di Leamington Spa è stato poi chiesto di commentare le recenti uscite di Helmut Marko, con l’austriaco che, per qualche ora, è sembrato ad un passo dall’addio: “Il mio rapporto con lui non è un problema. Penso che sia sempre schietto, ma questo è Helmut”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter