A TCFormula 1

F1 | Clamoroso ribaltone in McLaren: Sanchez fatto fuori dopo soli 3 mesi

Come un fulmine a ciel sereno, McLaren ha ufficializzato la dipartita di David Sanchez con effetto immediato

L’avventura di David Sanchez con McLaren è già terminata. Sono passati solamente tre mesi da quando la scuderia di Woking aveva ufficializzato l’arrivo dell’ex Ferrari ad inizio 2024 come nuovo Technical Director, Car Concept & Performance. Il tecnico francese era uno dei due grandi acquisti voluti da Zak Brown, che era riuscito anche a strappare Rob Marshall dalla Red Bull. Proprio quest’ultimo, dopo l’addio del francese, assumerà ora il ruolo di Chief Designer.

Sanchez McLaren
Clamoroso ribaltone in McLaren: Sanchez fatto fuori dopo solo 3 mesi © McLaren

Sanchez, clamoroso l’addio a McLaren

“Sono grato per l’opportunità di aver fatto parte di questo team”, si apprende dal francese nel comunicato pubblicato da McLaren pochi minuti fa.

”Anche se il ruolo che avevamo immaginato e concordato non era allineato con la realtà della posizione che ho trovato, me ne vado con rispetto per la leadership, ammirazione per la dedizione dei miei colleghi e apprezzamento per l’apertura e l’onestà con cui abbiamo discusso e siamo arrivati a questa decisione”.

”Auguro a questo team di continuare ad avere successo nel suo percorso verso la prima posizione, a cui appartiene. Non vedo l’ora di affrontare la mia prossima sfida in F1″.

Anche Andrea Stella, al timone della scuderia inglese dalla scorsa stagione, si è espresso sull’addio di Sanchez: “Questo ulteriore passo nell’evoluzione della struttura del Dipartimento Tecnico e del modello di lavoro all’interno del Team indica il nostro impegno a migliorare costantemente le nostre capacità tecniche e i nostri flussi di lavoro per una maggiore efficienza ed efficacia”.


Leggi anche: F1 | Cosa cambia in McLaren dopo l’addio di David Sanchez?


“A seguito di un’attenta discussione tra David Sanchez e la leadership del team, è stata presa la decisione comune di lasciare il team. Dopo una riflessione comune, è emerso che il ruolo, le responsabilità e le ambizioni associate alla posizione di David non erano in linea con le nostre aspettative iniziali quando ha accettato di unirsi a noi nel febbraio 2024”.

”Riconoscendo questo disallineamento, sia io che David abbiamo convenuto che sarebbe stato meglio separarci ora, in modo da consentirgli di perseguire altre opportunità in grado di sfruttare meglio la portata e l’ampiezza delle sue notevoli capacità’.

”Apprezziamo molto e con gratitudine i contributi che David ha apportato nel corso del suo relativamente breve periodo di lavoro con noi. Gli auguriamo il meglio nelle sue iniziative future”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter