Formula 1Interviste F1

F1 | Croft identifica il prossimo fuoriclasse del futuro: “Sembra un campione in divenire”

David Croft ha identificato in Oscar Piastri il prossimo fuoriclasse del futuro in Formula 1, indicando l’australiano come un campione in divenire nonostante la poca competitività della McLaren attuale.

David Croft ha identificato in Oscar Piastri il prossimo fuoriclasse del futuro in Formula 1, indicando l’australiano come un campione in divenire nonostante la poca competitività della McLaren. Il pilota della scuderia inglese appartiene infatti alla ristretta cerchia di piloti che sono stati in grado di vincere il mondiale di Formula 3 e Formula 2 consecutivamente al primo colpo, come accaduto a piloti del calibro di George Russell e Charles Leclerc.

Croft Piastri McLaren
Croft identifica in Piastri il prossimo fuoriclasse del futuro nonostante una McLaren poco competitiva © unknown

Croft identifica in Piastri il prossimo fuoriclasse della Formula 1

“Contestualizziamo, Oscar Piastri è nato un mese dopo che Fernando Alonso ha fatto il suo debutto in F1 nella stessa città”, ha dichiarato Croft a SEN in Australia. “È un vero fuoriclasse. Piastri mi piace come essere umano. Penso che sia fantastico, è molto accessibile, molto loquace, un ragazzo davvero alla mano”.

“Come pilota da corsa, è assolutamente un vero fuoriclasse. Come Charles Leclerc e George Russell, ha vinto i due principali campionati in F3 e F2 in anni consecutivi. È arrivato in McLaren in un momento non molto felice per il team. Il suo debutto è durato solo 13 giri perché la macchina gli si è rotta, ma credo che a Jeddah abbiamo visto una vera combattività e un vero spirito da parte di Piastri”.

Un Piastri riempito di complimenti dal commentatore britannico, il quale ha esaltato non solo le capacità in pista del pilota australiano ma anche quelle morali. Il debutto di Oscar in Formula 1 non ha però coinciso con un momento fortunatissimo per la McLaren. Una monoposto nata per migliorare la quinta posizione dello scorso anno, ma che per ora si sta rivelando un grande flop.


Leggi anche: F1 | Kalff: “Sainz è l’unico che sta performando, Leclerc ha agito da stupido a Melbourne”


Tuttavia, il 22enne ha stupito nel secondo appuntamento stagionale a Jeddah, conquistando il primo storico ingresso in Q3. Altra solida prestazione invece nel gran premio di casa a Melbourne, riuscendo a conquistare i primi punti della carriera concludendo in ottava posizione.

In conclusione, Croft aggiunge: ‘‘Non potrà che migliorare. Ha davvero impressionato la McLaren per il modo in cui si è impegnato, per il modo in cui ha imparato, per il modo in cui si è adattato alle fatiche e allo stress di essere un pilota di F1. Negli anni a venire vedremo delle belle prestazioni da parte di questo ragazzo. A dire il vero, sembra un campione in divenire, e lo è già da un po’ di tempo”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter