Formula 1Interviste F1

F1 | Caso Wolff, Hamilton demolisce Ben Sulayem con una risposta secca

Dopo aver difeso Susie Wolff nella denuncia legale presentata contro la FIA, Lewis Hamilton ha avuto da ridire anche su Mohammed Ben Sulayem

Come al solito, quando si tratta di metterci la faccia, Lewis Hamilton è sempre in prima linea. Dopo aver difeso Susie Wolff nella denuncia legale presentata contro la FIA per le dichiarazioni proferite lo scorso Dicembre, nello scandalo che l’ha vista protagonista insieme al marito Toto, il sette volte campione del mondo ha avuto da ridire anche su Mohammed Ben Sulayem, la cui credibilità negli ultimi tempi è stata fortemente minata da diverse controversie.

Hamilton Ben Sulayem Wolff
Caso Wolff, Hamilton demolisce Ben Sulayem con una risposta secca © PlanetF1

”Posso confermare che il 4 marzo ho presentato personalmente una denuncia penale presso i tribunali francesi in relazione alle dichiarazioni fatte su di me dalla FIA lo scorso dicembre”, aveva scritto nella giornata di ieri la Wolff tramite i propri profili social.

”Non c’è stata ancora alcuna trasparenza o responsabilità in relazione alla condotta della FIA e del suo personale in questa vicenda”.

”Ritengo che oggi più che mai sia importante farsi avanti, denunciare i comportamenti scorretti e assicurarsi che le persone siano chiamate a risponderne. Sebbene alcuni possano pensare che il silenzio li assolva dalle responsabilità, non è così che funziona”.


Leggi anche: F1 | Mercedes corteggia Verstappen: l’olandese risponde alle lusinghe di Wolff


Dopo aver difeso la managing director della F1 Academy, Hamilton non ha poi esitato nel lanciare un messaggio ben preciso nei confronti del presidente emiratino: “Se ho ancora fiducia in Ben Sulayem? Non l’ha mai avuta”.

All’appello del pilota Mercedes, infine, si è unito anche George Russell, che ha anch’egli invitato la federazione ad una maggiore trasparenza: ”Si ha fiducia nel fatto che i leader di questo sport abbiano a cuore gli interessi di tutti piuttosto che i propri. Quando non si hanno i fatti e le cifre, e non c’è trasparenza, si pensa sempre che ci sia qualcosa di nascosto”.

“Ecco perché è così importante per lo sport inviare il giusto messaggio a tutti coloro che sostengono la Formula 1, che guardano la Formula 1, che vogliono essere coinvolti nella Formula 1, che le cose non vengono semplicemente nascoste sotto il tappeto”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter