Formula 1

F1 | A Imola la Ferrari inizia bene, Red Bull in difficoltà. Cos’è successo nelle FP1?

Le FP1 del GP di Imola hanno mostrato una Ferrari che sembra già a trovarsi a suo agio ed una Red Bull che invece pare faticare di più.

C’era molta attesa per vedere in pista la SF-24 EVO e le prime indicazioni sono sicuramente positive. Le FP1 del GP di Imola hanno infatti visto le due Ferrari di Leclerc e Sainz far segnare rispettivamente il primo e terzo tempo.

fp1 imola ferrari prove libere sf-24 evo leclerc sainz red bull verstappen rb20 aggiornamenti sviluppi
Charles Leclerc sulla Ferrari SF-24 nelle FP1 del GP di Imola © Scuderia Ferrari

Una sessione che non lascia assolute certezze ma che comunque inizia a dare qualche spunto per il weekend. Tante macchine sono arrivate ad Imola con aggiornamenti e la prima parte delle FP1 è stata infatti dedicata a raccogliere alcuni dati.

Abbiamo visto Aston Martin scendere in pista con i rastrelli e Red Bull fare prove comparative sull’ala anteriore. Tutto questo prima che uscisse la bandiera rossa per un problema tecnico alla Williams di Albon. Il thailandese ha infatti fermato in pista la sua FW46, scoperta essere in sovrappeso, all’uscita delle Acque Minerali.

Anche in casa Ferrari si sono dedicati alla raccolta dati. Ai due piloti è stato infatti chiesto di fare i primi giri senza DRS e, dopo il primo run, sono stati effettuati dei controlli sulle due SF-24.

Una sessione che si è chiusa con Leclerc davanti a tutti, seguito da Russell e Sainz. Entrambe le due Red Bull fuori dalla top 3 e con i piloti, soprattutto Verstappen, abbastanza critici sulla macchina. Una nota da segnalare è che in tanti si solo lamentati di bottoming, probabilmente legato alle sconnessioni dell’asfalto.

Come vanno gli aggiornamenti Ferrari di Imola?

Le prime impressioni sulla rossa sembrano buone. I commenti dei piloti sono positivi ed anche visivamente la macchina sembra essere molto stabile. Naturalmente è ancora molto presto per trarre conclusioni ma l’inizio è promettente.

I tempi fatti segnare sono ancora alti, quindi c’è tanto margine di miglioramento. La SF-24 ha però mostrato un buon passo nel mini long run effettuato quando mancavano 10 minuti alla fine. Da sottolineare anche la presenza di un motore completamente nuovo sulla vettura di Leclerc.

Verstappen (per ora) non trova la pista

Un’inizio di weekend come forse non capitava da tempo alla Red Bull e sopratutto a Verstappen. L’olandese infatti si è reso protagonista di alcune escursioni, una alla Variante Alta ed una alle Acque Minerali.

La RB20 sembra scomporsi parecchio in inserimento curva. Il tre volte campione del mondo si è infatti lamentato più volte del poco grip all’anteriore. Il team di Milton Keynes ha provato ad intervenire per migliorare la stabilità facendo degli aggiustamenti alla barra anteriore ma per ora sembra che ci sia ancora del lavoro da fare.

La differenza con Leclerc è tutta nel secondo settore dove Verstappen paga più di 4 decimi. I tempi negli altri tratti della pista sono invece assolutamente competitivi.

fp1 imola ferrari prove libere sf-24 evo leclerc sainz red bull verstappen rb20 aggiornamenti sviluppi
Max Verstappen e la sua RB20 a Imola © Oracle Red Bull Racing

Mercedes vede la luce a Imola?

Un buon inizio di weekend anche per Mercedes con il secondo tempo di Russell. La macchina è sembrata comportarsi meglio del solito, sopratutto nelle curve a media velocità. Qualche difficoltà in più invece nel scendere dai cordoli dove sia Russell che Hamilton hanno perso la macchina, Lewis finendo addirittura in testacoda.

Anche il passo mostrato dalle due W15, così come quello McLaren, pare essere buono anche se un pochino più lento di quello Ferrari. Vedremo se in Mercedes sapranno trovare la giusta finestra di funzionamento sulla macchina e se gli aggiornamenti portati ad Imola daranno una mano in questo senso.


Leggi anche: F1 | GP Imola 2024 – Guida all’evento: oggetti vietati e altri accorgimenti


Difficile comunque tratte conclusioni su Ferrari o altri da queste FP1 di Imola. Siamo solo all’inizio del weekend e c’è ancora tantissimo margine di miglioramento e lavoro per tutti. Vero è però che l’inizio è molto interessante.

L’appuntamento è alle ore 17:00 di questo pomeriggio per la seconda sessione. Sicuramente inizieremo ad avere qualche indicazione in più e vedremo chi si avvicinerà meglio alla qualifica sulla pista di Imola.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter