A TCFormula 1

F1 | Alba Rossa in Australia: 1-2 Ferrari con un eroico Sainz, crollo Red Bull

Sainz vince il GP d’Australia e Leclerc completa la doppietta Ferrari, crollo Red Bull: ritiro Verstappen, Perez disperso.

Alba Rossa in Australia. Il titolo è d’obbligo dopo la doppietta Ferrari a Melbourne con Sainz che vince davanti a Leclerc nel weekend nero della Red Bull.

La gara dello spagnolo è stata perfetta. Nessun errore, sin dal via. Carlos ha sopravanzato Verstappen in pista, al terzo passaggio, prendendosi la testa della corsa. Da lì un assolo del madrileno, assistito da un’eccellente strategia Ferrari, in cui il pilota ha mostrato un’invidiabile gestione gomme.

Australia Ferrari Sainz Red Bull
Doppietta Ferrari in Australia con Carlos Sainz davanti a Leclerc, crollo Red Bull.

La SF-24 si è dimostrata la vettura più gentile del lotto con gli pneumatici in una pista molto severa con il degrado.

Secondo Leclerc. Il monegasco ha gestito bene il via stando lontano dai guai per poi superare Lando Norris. La sfida con l’inglese si è protratta sino al termine della corsa, con Ferrari che ha saputo contenere le due McLaren anticipando i due pit stop di Charles.

Red Bull assente a Melbourne:

A Melbourne a mancare è stata Red Bull. Verstappen, perfetto al via dalla Pole è stato costretto al ritiro per un problema ai freni. Solo quinto Perez, distante 56 secondi da Sainz.

La sensazione è comunque quella di una RB20 opaca. Sulla monoposto di Milton Keynes sono riemersi i problemi di sottosterzo delle libere con la presenza di graining già dopo pochi passaggi. 

Le difficoltà di Perez lasciano presumere che anche per Max la vittoria non sarebbe stata scontata. Anzi…

Ferrari: a Suzuka per la conferma

Ancor più complessa la situazione in casa Mercedes. I tedeschi lasciano Melbourne con un doppio ritiro, con Hamilton alle prese con noie alla Power Unit e Russell in barriera all’ultimo passaggio.

La W15 non ha comunque mai avuto il passo dei migliori, con George in lotta con Alonso per la sesta posizione.

La curiosità è ora tutta per Suzuka. Quella dell’Albert Park è una pista che, per caratteristiche, ha esaltato le doti della SF-24, a suo agio nei curvoni veloci. Se la Rossa dovesse confermarsi in Giappone, si potrebbero aprire scenari insperati….

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter