Formula 1

F1 | Alfa Romeo: possibili conseguenze penali dopo la presentazione della C43?

La presentazione della Alfa Romeo C43 attira l’attenzione della commissione svizzera ESBK che valuta “possibili conseguenze penali”.

Alfa Romeo C43
Alfa Romeo rischia conseguenze penali dopo la presentazione della C43? – Credits: Alfa Romeo F1

La presentazione a Zurigo della nuova C43 ha generato più di un grattacapo per il duo Alfa Romeo-Sauber. Prima lo spoiler in diretta TV e ora anche alcuni problemi legati alla legge svizzera hanno, infatti, impegnato i legali interni al team. Ma andiamo con ordine.

Se le immagini della nuova monoposto che scorrevano alle spalle dei presentatori prima dell’unvealing ufficiale hanno rappresentato solamente un piccolo scivolone, quanto accaduto dopo potrebbe portare con sé conseguenze ben più preoccupanti.

La rinnovata livrea della vettura, particolarmente apprezzata dai fan, presentava infatti un dettaglio che non è sfuggito all’occhio attento della legge svizzera. Tra gli sponsor presenti sul muso e sulle pance figura anche il logo di Stake. La società, con sede legale a Curacao, nel Mar dei Caraibi, è proprietaria dell’omonimo sito di casinò e scommesse online ed ha da poco inaugurato una partnership pluriennale con Alfa Romeo.

Nel comunicato che ufficializzava il rapporto di sponsorizzazione, come riportato da PlanetF1, si è parlato di Stake come di una “società sportiva e di intrattenimento”, senza menzionare il gioco online.


Leggi anche: F1 | Analisi interattiva Alfa Romeo: scopri tu stesso tutte le differenze tra 2022 e 2023


Possibili conseguenze penali?

Alfa Romeo C43

 

Secondo l’emittente svizzero SFR, quanto visto nella presentazione di Zurigo deve aver attirato l’attenzione dell’ESBK, la commissione federale responsabile delle case da gioco. La legge elvetica, infatti, vieta la pubblicità del gioco d’azzardo a società che non abbiano sede legale in Svizzera.

Se l’ESBK viene a conoscenza del caso e avvia un’indagine, potrebbero esserci conseguenze penali”, ha poi dichiarato Ruedi Schneider, vicecapo della Commissione.

Dal canto suo, il gruppo Sauber ha presto diffuso un comunicato per contenere la questione.

Stake ha confermato che la società non si rivolge al mercato svizzero con i suoi giochi d’azzardo”, si legge.

Il dominio è attualmente bloccato in Svizzera e ulteriori misure verranno adottate per impedire agli utenti di accedere a qualsiasi servizio di Stake. Come team ribadiamo il rispetto di tutte le leggi locali e dei regolamenti FIA”.

Come riportato dal quotidiano Blick, Alfa Romeo sarà verosimilmente costretta a rimuovere il logo dello sponsor in alcune gare. Lo stesso accadde anche con “Mission Winnow”, rimosso dal cofano della Ferrari in alcuni appuntamenti.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter