Formula 1

F1 | Audi verso il 2026 – Schumacher si allontana: “Sceglieremo in base al merito”

L’amministratore delegato di Audi fornisce i primi dettagli sul processo di selezione dei piloti in vista dell’esordio in F1 nel 2026: si allontana l’ipotesi Schumacher.

Audi F1 Schumacher
Audi allontana l’ipotesi Schumacher in vista dell’esordio in F1 nel 2026: “Sceglieremo in base al merito”. Credits: Audi AG

Mancano ancora tre anni all’ingresso di Audi in Formula 1 ma le speculazioni su chi sarà alla guida della monoposto di Ingolstadt sono già accese. Guardando all’esordio di Mercedes nel 2010, ultima scuderia tedesca ad esordire in F1, da Brackley si scelse di puntare su due piloti di nazionalità teutonica, Rosberg e Schumacher. Una scelta comprensibile, soprattutto considerando che, come nel caso di Audi, la maggior parte del personale sarà, quantomeno inizialmente, in maggioranza di lingua tedesca.

E così, anche nel caso di Audi, le voci che circolano nel Paddock vorrebbero un avvicinamento tra la Scuderia ed il giovane Mick Schumacher. Sul punto, dopo mesi di silenzio, è intervenuto direttamente Markus Duesmann, amministratore delegato di Audi AG.

Non ci sono state discussioni concrete con Mick Schumacher”, spiega il tedesco. “Al momento stiamo parlando con diversi piloti e Team Manager”.


Leggi anche: F1 | Qualifica Sprint: le novità del sabato in vista di Baku


Pur non negando un interesse di Ingolstadt nella scelta di un pilota proveniente dalla Germania, lo stesso Duesmann conferma che la nazionalità non sarà considerata nel processo di decisione.

Naturalmente sia a noi che ai vertici della casa madre interessano i piloti di nazionalità tedesca”, chiarisce. “In ogni caso, non si tratta di un requisito che terremo in considerazione”.

Ad allontanare qualsiasi rumor è stato poi Adam Baker, CEO di Audi Formula Racing. Il tedesco, ex Safety Director della FIA, ha infatti spiegato che il team sceglierà a chi affidare la vettura solamente in base al merito.

Mancano tre anni alla nostra prima gara, mi sembra presto per parlare dei piloti”, spiega. “In ogni caso, qualsiasi decisione verrà presa solamente in base alle prestazioni in pista. Questa è la massima priorità”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter