Formula 1

F1 | Austria, giro di formazione extra alla Sprint Race: la FIA spiega il motivo

La FIA ha rilasciato una comunicazione in cui spiega il motivo per cui la partenza della Sprint Race del GP d’Austria è stata ritardata con un giro di formazione extra.

La Sprint Race del GP d’Austria è iniziata dopo un giro di formazione extra. L’iniziale procedura è stata infatti abortita dalla Direzione Gara, che ha deciso di mandare le vetture ad effettuare un secondo giro di formazione. La Sprint, quindi, è durata 23 giri anziché 24.

Qualche ora dopo terminata la gara breve (secondo il nuovo format), la FIA ha spiegato il motivo tramite un comunicato stampa.

Austria F1 SPRINT Race
Uno scatto prima della Sprint Race – Credits: F1InGenerale

Stando a quanto si legge, la partenza è stata ritardata a causa di alcuni fotografi che si trovavano in una posizione non sicura vicino a Curva 1.

Anche se dietro le barriere, la Direzione Gara ha comunque ritenuto che la loro presenza lì potesse essere rischiosa. C’era infatti la possibilità che, nel caso di incidenti o tamponamenti tra più vetture, i detriti potessero volare oltre la pista e colpire le persone presenti lì.

Un simile episodio era accaduto al Gran Premio di Monaco con Pérez e le due Haas al via. In quel frangente, un fotografo era stato accidentalmente ferito.

La Direzione Gara ha quindi ritenuto obbligatorio comunicare un giro di formazione extra. Ciò ha permesso ai fotografi di raggiungere una postazione più sicura.

In vista della gara di domani, sono state introdotte nuove misure per la partenza. Nel comunicato, la FIA comunica che ai fotografi sarà vietato accedere in questa particolare area dietro le barriere, che “sarà dichiarata Zona Rossa” per i primi due giri del Gran Premio.

Gli stewards continueranno a monitorare l’aerea e, se ritenuta sicura, consentiranno ai media accreditati l’accesso man mano che la gara andrà avanti.

Crediti immagine di copertina: F1 su X

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.