Formula 1

F1 | Buone notizie per Ferrari: salvo il motore di Leclerc del Canada

Il motore Ferrari che ha causato tanti problemi a Leclerc nel GP del Canada è salvo e quindi potrà essere riutilizzato nell’arco della stagione.

A Maranello dovranno dimenticare in fretta il weekend di Montreal. In Canada, infatti, è arrivata la prima battura d’arresto stagionale per Ferrari, condita dai problemi al motore di Leclerc.

motore ferrari leclerc canada gp montreal 2024 power unit problema
Salvo il motore utilizzato da Leclerc nel GP del Canada © Scuderia Ferrari

Fin da inizio gara, sulla SF-24 del monegasco si è notato un malfunzionamento della power unit. Il tutto si è tradotto in una perdita di circa 80 cavalli per circa una ventina di giri.

Ferrari è infatti riuscita a risolvere il problema richiamando Leclerc ai box ed attuando un ciclo di reset. Il monegasco è però tornato in pista lontano dal gruppo, con gomme d’asciutto, ed alla fine la scelta è stata quella di ritirarsi.

Dalle analisi fatte da Ferrari dopo il GP del Canada, il motore della SF-24 di Leclerc non avrebbe subito danni. La power unit potrà dunque essere riutilizzata senza problemi.

Il problema infatti, come spiegato anche da Vasseur, non è stato di natura “meccanica”. L’anomalia si è riscontratta sui controlli della PU. Per precauzione quindi il team di Maranello sostituirà la centralina. Questo per cercare di evitare il ripetersi di problemi di natura elettronica.

Verso la Spagna

A Montreal, per la prima volta in questa stagione, la SF-24 non è mai stata in grado di mostrare un passo competitivo. Il doppio ritiro di Leclerc e Sainz è stato poi la ciliegina sulla torta di un weekend nero.

Il pilota spagnolo ha già rassicurato i tifosi che a Barcellona torneremo a vedere la Rossa a lottare davanti. La tappa spagnola rappresenterà un importante crocevia per il campionato.


Leggi anche: F1 | Dall’Inghilterra: Newey ha firmato con Ferrari, le cifre e la durata del contratto


Il Montmelò, infatti, è da sempre ritenuto un tracciato molto indicativo per valutare il potenziale delle vetture. La sua grande varietà di curve e rettilinei permetterà ai team di raccogliere dati importanti e di farci un’idea di chi abbia a disposizione il pacchetto migliore.

Sulla carta, Ferrari non parte con i favori del pronostico. Vasseur ed il suo team cercheranno però in tutti i modi di riscattarsi dalla disfatta di Montreal.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Copertina © Scuderia Ferrari