Formula 1

F1 | Calvario pit stop per Sauber: soste lente, multa e scuse ai piloti

Sauber sta avendo grossi problemi durante i pit stop che stanno precludendo al team di ottenere risultati migliori.

Per il terzo weekend di gara consecutivo, Sauber ha avuto problemi durante i pit stop. In Australia è toccato a Bottas che, a causa di una sosta molto lenta, ha perso la possibilità di lottare per i punti.

pit stop sauber box sosta problemi bottas zhou alunni bravi kick stake f1 team gp bahrain arabia saudita 2024 australia
Valterri Bottas in pit lane durante il GP d’Australia © XPB Images

Già in Bahrain ed Arabia Saudita, il team elvetico aveva avuto grosse difficoltà durante le soste ai box. A Shakir, Bottas era rimasto fermo per quasi 50”. 25” invece il tempo perso da Zhou a Jeddah.

Il tutto pareva essere riconducibile ai dadi e per questo Sauber ha deciso di intervenire. Tuttavia, nonostante le “modifiche contenitive”, anche a Melbourne Bottas è incappato in un pit stop lento che gli è costato 28” e la chance di chiudere a punti.

Oltre al danno però è arrivata anche la beffa per Sauber. Durante la sosta infatti il dado della ruota è caduto ed è rotolato nella fast lane dove in qual momento avrebbero potuto trasitare delle vetture.

Questo per la FIA ha creato una “situazione potenzialmente pericolosa” e perciò ha deciso di multare il team svizzero per €5000.

Numeri impietosi per i pit stop Sauber

Se andiamo ad analizzare i numeri, è possibile rendersi conto del difficile inizio di stagione per l’ex Alfa Romeo.

Nelle prime tre gare, infatti, la media di durata di un pit stop fatto da Sauber è di 14.40s. Anche escludendo le soste sopra i 7s, si avrebbe comunque una media di 3.71s, la peggiore della griglia. Per avere un’idea, al primo posto c’è Ferrari con 2.39s.

Il team svizzero ha impiegato 158.42s per effettuare 11 soste. Si tratta di un tempo più alto rispetto a quello impiegato da alcuni piloti per effettuare tutte le soste del 2023:

  • Sainz: 98.14s (34 pit stop)
  • Stroll: 107.7s (36)
  • Verstappen: 110.16s (40)
  • Leclerc: 112.27s (32)
  • Hamilton: 124.40s (37)
  • Gasly: 147.16s (36)
  • Tsunoda: 151.82s (38)
  • Ocon: 154.31s (34)
  • Alonso: 157.28s (39)

La parole di Alunni Bravi

Dopo la gara in Australia, anche Alessandro Alunni Bravi, TP Sauber, è intervenuto in merito alla questione pit stop.

Dobbiamo scusarci con i nostri piloti, soprattutto con Valtteri. Nella prima parte della gara ha dimostrato di essere all’altezza dei primi dieci piloti. Stava chiaramente lottando per un piazzamento a punti”.

“Come abbiamo detto prima della gara, avevamo implementato modifiche per limitare il nostro problema ai box”.


Leggi anche: F1 | Mercedes brancola nel buio, Wolff vede “l’interruttore” in Ferrari e McLaren


“Un qualcosa che ha migliorato la situazione ma, come abbiamo visto, non ha risolto completamente il problema“.

La causa delle difficioltà sembra essere legata all’attrezzatura utilizzata. Sauber cercherà di fare dei miglioramenti già per Suzuka ma la soluzione definitiva potrebbe richiedere più tempo.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Copertina © Getty Images

Dati: @F1BigData on X