Formula 1

F1 | Caos penalità in Cina, Perez a rischio squalifica?

Dopo le tante penalità assegnate in Cina, andiamo a vedere la situazione in griglia con Perez che potrebbe rischiare la squalifica.

Quella relativa ai punti della Superlicenza è una questione sempre molto delicata. Viste le tante penalità assegnate durante il Gran Premio di Cina, andiamo a vedere insieme la situazione punti con Perez che potrebbe essere a rischio squalifica.

perez penalità squalifica superlicenza f1
Dopo le tante penalità assegnate in Cina, andiamo a vedere la situazione punti con Perez che potrebbe essere a rischio squalifica – Foto: F1 via X

Il massimo di punti penalità che un pilota può ricevere in un anno è pari a dodici. Se questo limite dovesse essere superato, il pilota in questione non potrebbe prendere parte ad una gara in modo da riportare a zero il conteggio.

Durante il weekend del Gran Premio di Cina, molti piloti sono stati soggetti al richiamo dei commissari e quella che è la panoramica delle penalità in grigia è cambiata in maniera notevole.

La situazione punti in griglia 

Andando ad osservare la situazione attuale troviamo Sergio Perez a quota otto, così come Logan Sargeant. Per quanto riguarda il pilota della Red Bull, il numero si azzererà il 17 Settembre mentre l’americano della Williams dovrà aspettare fino al 3 Settembre.

Ci sono poi i due piloti della Aston Martin. Lance Stroll è a quota sette e lo rimarrà fino al 9 Giugno mentre Fernando Alonso è fermo a sei con scadenza il 24 Marzo del prossimo anno.

A quota quattro troviamo i due piloti della Mercedes. Russell dovrà attendere fino al 28 Maggio mentre Lewis Hamilton al 29 Giugno.

Analizzando la “classifica” attuale, i piloti a maggiore rischio sono dunque Sergio Perez e Logan Sargeant. Ovviamente nessuno dei due si augura di dover saltare una gara per squalifica anche in ottica futura. Il messicano è infatti ancora alla ricerca di un rinnovo per la prossima stagione mentre Sargeant è improbabile che venga confermato in Williams, soprattutto dopo quanto successo in Australia.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Fonte dell’immagine di copertina: Sergio Perez via X