A TCFormula 1Interviste F1

F1 | Carlos Sainz vicino a Red Bull? Helmut Marko mai così chiaro

Carlos Sainz vince e convince, diventando il più ambito della F1: possibile un futuro in Red Bull, ne parla Helmut Marko.

Helmut Marko parla di Carlos Sainz in Red Bull, prossimo possibile tassello della griglia di F1. L’austriaco, superconsulente del team di Milton Keynes, ha ammesso di essere rimasto affascinato dalle prestazioni del madrileno. Non sono pochi, però, i piloti che puntano al box Red Bull: Yuki Tsunoda, Daniel Ricciardo, Liam Lawson e lo stesso Sergio Perez potrebbero essere “ostacoli” più ostici del previsto.

F1 Red Bull Carlos Sainz Helmut Marko Ferrari Daniel Ricciardo
Carlos Sainz a colloquio con Helmut Marko – F1inGenerale

Il Gran Premio d’Australia ha regalato una storia dal sapore di favola. La vittoria di Carlos Sainz, a poco più di una settimana dal suo intervento chirurgico, dimostra la forza e la dedizione di un pilota troppo spesso sottovalutato. Non un talento cristallino al pari dei più blasonati Verstappen, Hamilton o Leclerc, ma un grande lavoratore che mette impegno e cuore in ogni sua campagna.

Un pilota di questo tenore, libero e pronto a firmare per una nuova scuderia, fa gola a tutti. Da Mercedes ad Aston Martin, passando per Sauber (Audi) e, adesso, anche Red Bull. Il madrileno, in uscita da Ferrari alla fine del 2024, è stato recentemente accostato al team di Milton Keynes. Un passaggio che sa di “ritorno”, con Sainz già parte della famiglia austriaca nelle prime fasi della sua carriera.

Il suo stato di forma è davvero impressionante – ha rivelato Helmut Marko a Laola1 – Ma bisogna sottolineare che Sergio Perez ha corso tre ottime gare quest’anno. Il suo unico punto debole è la qualifica e, se riuscisse a migliorare in quell’ambito, non ci sarebbe ragione di pensarci su. L’atmosfera nel team è molto buona, anche per ciò che gli riguarda“.


Leggi anche: F1 | Penalità Alonso, Aston Martin non farà ricorso ma punzecchia Russell


Non manca un commento anche sullo stato attuale di Yuki Tsunoda e Daniel Ricciardo: “Siamo tutti sconcertati [dalle prestazioni di Ricciardo]. È sempre più lento di Tsunoda, c’è sempre qualcosa che non va con lui. È una sorpresa, i test invernali erano stati molto positivi. Al momento, Yuki è decisamente il più veloce, ma non possiamo sapere se per meriti suoi o perché Daniel si è indebolito“.

Smentite le voci di una possibile sostituzione già nelle prossime gare. Daniel Ricciardo avrà verosimilmente tempo fino a metà stagione per redimersi. In caso contrario, Liam Lawson sarebbe pronto a riprendersi il sedile in Racing Bulls. E, per Carlos Sainz, ci sarebbe un rivale in meno nella corsa al sedile Red Bull.

Foto Copertina: F1inGenerale

Seguici in Live Streaming su Twitch

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter