Formula 1Interviste F1

F1 | Caso Horner-Red Bull, arrivano i primi commenti dei team principal

La Red Bull ha annunciato la chiusura dell’inchiesta su Christian Horner e lo ha confermato come team principal: arriva il parere di James Vowles

Red Bull ha ufficialmente scagionato Christian Horner dopo una lunga inchiesta che ha messo a rischio il suo ruolo di team principal. Nel mercoledì del Bahrain, infatti, è arrivata la conferma dell’innocenza di Horner e della sua permanenza come capo dei campioni del mondo in carica.

Nell’ultimo mese si è parlato tanto di un probabile licenziamento di Horner a causa di comportamenti immorali. Ma la scuderia austriaca, dopo un’attenta analisi, ne ha dichiarato l’innocenza. Horner ha sempre negato tutte le voci delle ultime settimane.

horner red bull
Il Team Principal Williams, James Vowles – Foto: Williams

A indagine conclusa, James Vowles ha dichiarato estrema fiducia nel lavoro svolto dalla Red Bull in questa inchiesta. Il team principal della Williams era stato il primo a dare il suo parere quando era stata aperta l’inchiesta e anche adesso è il primo a commentare l’esito delle indagini, invitando anche il mondo della Formula 1 ad avere massima fiducia.


Leggi anche: F1 | GP Bahrain, segui la diretta delle prime prove libere – CRONACA LIVE FP1


Non sono a conoscenza di alcun dettaglio dietro a tutto ciò e sarebbe sbagliato da parte mia mettermi a commentare” sostiene Vowles. “Io per primo ho una responsabilità nei confronti della Williams. Se dovesse accadere qualcosa del genere, voglio assicurarmi di indagare adeguatamente e di avere un processo solido. Solo così può essere chiaro al mondo esterno cosa è successo e cosa abbiamo fatto per porvi rimedio“.

Per questo mi sento di confidare nel fatto che la Red Bull abbia sostenuto un processo forte, come è giusto che sia in circostanze come questa. Quello che voglio è che noi, come sport, siamo orgogliosi di poggiare su diverse basi di inclusività, apertura e trasparenza” continua ancora il team principal della scuderia inglese.

Tutto quello che ho chiesto a questo proposito è quello di avere fede e fiducia in tutti noi come organizzazioni che lavorano con gli stessi standard. Per questo sono tranquillo e credo che sia stato fatto un ottimo lavoro” conclude poi Vowles.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter