A TCFormula 1

F1 | Clamoroso ritiro, Verstappen spiega il problema in Australia

In Australia avviene l’impensabile: il ritiro è clamoroso e Verstappen spiega il particolare motivo del ko di Melbourne.

Parole di grande disappunto di Max Verstappen al termine del suo GP di Australia: il ritiro di Melbourne sconforta l’olandese della Red Bull.

f1 verstappen australia melbourne ritiro dnf redbull red bull fire freni motore fuoco ferrari sainz leclerc
Foto: Mark Thompson/Getty Images

La partenza fila liscia, ma Max non scappa via come al suo solito. Sainz lo tallona sin dalle primissime battute di gara, poi sferra l’attacco decisivo non appena il DRS diventa disponibile. Da quel momento il crollo è repentino, la débacle si materializza poche curve dopo. La RB20 dell’olandese fuma, il team radio è sconcertato e Max torna ai box sconsolato, rallentando.

Ai box la squadra di Milton Keynes ratifica il ritiro già annunciato dalla pista. Verstappen scende dalla monoposto anzitempo per la prima volta dopo due anni, dopo Melbourne 2022.


Leggi anche: F1 | Ritiro Verstappen, fumo dalla Red Bull: cosa è successo in Australia? – FOTO


Max è visibilmente segnato dal clamoroso ritiro in Australia e nel box è subito inquieto. Ai microfoni al ring dedicato alle interviste il 26enne di Hasselt conferma il proprio disappunto: “C’è stato un problema di surriscaldamento dei freni.”

“La macchina è diventata molto difficile da guidare”, spiega deluso. Poi analizza la situazione: “Non è mai bello ritirarsi, anche se sappiamo che è qualcosa che può accadere ed è accaduto. Il problema è stato chiaro: era sempre attivo il freno posteriore destro.”

Verstappen è deluso. L’olandese, scattato dalla pole, era convinto di poter correre una corsa di alto livello: “È un vero peccato, nel giro di formazione avevo buoni presentimenti.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter