Formula 1

F1 | Come nasce la nuova Ferrari: lo stickeraggio della SF24 – VIDEO e FOTO

La Ferrari ha rivelato attraverso un video e delle foto come si presenta la SF24 prima e dopo le operazioni di stickeraggio di sponsor e non solo

La Ferrari ha rivelato al mondo la sua nuova SF24 con foto e video ed è già scesa in pista per il rituale filming day sulla pista di Fiorano in attesa di volare in Bahrain. Sulla pista di Sakir, infatti, si terranno i test pre-stagionali dal 21 al 23 febbraio prima dell’inizio del campionato.

In maniera del tutto occasionale, quest’anno il campionato vedrà le prime due gare di sabato. Il weekend inizierà dal giovedì invece che dal venerdì come si è solitamente abituati. Ora che le monoposto sono tutte già scese in pista per i rispettivi shakedown, il mondiale può finalmente iniziare.

In questi giorni di presentazioni, tutti i tifosi hanno potuto vedere da vicino le monoposto per scoprire tutti i minimi dettagli. Non solo: Ferrari ha addirittura mostrato la monoposto “nuda” appena uscita dalla fabbrica. Infatti, sui canali social del cavallino è comparsa da subito la comparazione della SF24 prima e dopo il lavoro di stickeraggio.


Leggi anche: F1 | Red Bull, inchiesta Horner: Helmut Marko “rompe” il silenzio


In seguito, Ferrari ha deciso anche di mostrare con un video come si lavora per applicare tutti gli stickers alla monoposto SF24. Dietro, infatti, c’è un grande lavoro di precisione e di studio degli spazi per poter applicare nel modo più geometrico possibile gli sponsor, i numeri  e i nomi dei due piloti.

La Ferrari, dunque, è ormai pronta a scendere in pista e a valutare il lavoro fatto a Maranello con la SF24. Sia Charles Leclerc che Carlos Sainz si sono detti molto fiduciosi del lavoro fatto e che le impressioni al simulatore sembrano essere molto buone.

Tuttavia, per valutare davvero la riuscita del progetto, bisognerà vedere la SF24 in pista insieme a tutte le altre monoposto per comprendere il livello di competitività. A Maranello sono fiduciosi anche se cercano di volare il più basso possibile.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter