Formula 1

F1 | Così Wolff corteggia Verstappen: “Incidente con Norris non paragonabile agli scontri con Hamilton nel 2021”

Anche Toto Wolff ha commentato l’incidente di Verstappen con Norris, ma non fa nessun paragone con gli scontri del 2021.

L‘incidente tra Max Verstappen e Lando Norris ha scatenato una serie di opinioni contrastanti. I due hanno lottato duramente a sette giri dalla fine, mentre si contendevano la vittoria.

Dal loro scontro, ne sono usciti entrambi puniti: il pilota McLaren ko, il tre volte campione del mondo Red Bull con una penalità di 10 secondi per averlo spinto fuori.

Verstappen è convinto che Red Bull abbia bisogno di più prestazioni per respingere la minaccia McLaren © Getty Images

E se Andrea Stella, team principal McLaren, prende una forte e chiara posizione, Toto Wolff ci va leggero e tra le righe sembra “corteggiare” l’olandese. Nel post gara, il boss Mercedes ha smentito l’idea che l’incidente tra Verstappen e Norris possa essere paragonato agli scontri dell’alfiere Red Bull con Lewis Hamilton nel 2021.

“Non credo che si possa trarre questa conclusione”, ha dichiarato Wolff quando gli è stato esposto il punto di vista di Stella dopo il GP d’Austria. “È passato così tanto tempo. Siamo in una situazione diversa oggi, e penso che anche [Verstappen] lo sia. Bisogna essere in due per ballare il tango. Non ho visto la gara di Lando e Max a dire il vero. Non ho visto come sia potuto accadere tutto ciò.”

Prima di potersi esprimere, Wolff ha affermato che deve guardare la gara. Tuttavia, non vede come questo episodio possa essere “una grande conseguenza” del fatto che gli scontri tra Verstappen e Hamilton nel 2021 “non siano stati gestiti bene rispetto a quanto accaduto nel 2024. Non penso che abbiano una correlazione”, ha concluso.

Mercedes sta facendo la corte a Max Verstappen da diverso tempo ormai, approfittando anche della lotta interna in casa Red Bull. L’olandese, però, sembra trovarsi bene a Milton Keynes e non ha intenzione di lasciare la squadra. Almeno per ora.

Crediti immagine di copertina: Autosport

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.