Formula 1

F1 | Dilemma Red Bull: Perez fa guadagnare più di Verstappen ma i giovani scalpitano

L’avvicinarsi della scadenza del contratto di Perez apre un vero e proprio dilemma per Red Bull: il messicano genera più guadagni di Verstappen, ma la concorrenza…

Perez Red Bull
Sergio Perez discute con il compagno Red Bull Verstappen. Credits: Oracle Red Bull Racing Twitter

Altalenante” potrebbe essere la parola giusta per definire l’inizio di stagione 2023 di Sergio Perez. Quasi un secondo a giro più lento del compagno di squadra in Bahrain, dominatore in Arabia Saudita e poi ancora in difficoltà in Australia dopo un dritto nelle Qualifiche.

Il messicano ha già più volte ribadito di sentirsi pienamente in lotta per la conquista del titolo mondiale che, per il momento, pare appannaggio dei soli due alfieri Red Bull. Qualora, però, la lotta all’iride dovesse indirizzarsi verso un tris olandese, allora per Sergio la questione contrattuale diverrebbe la priorità.

Il contratto di Perez è in scadenza nel 2024 e rischia di divenire una questione non solo per le sorti dell’#11.


Leggi anche: F1 | GP Australia – Sainz e Ferrari tentano l’azzardo sul finale: le reazioni dei rivali [ TEAM RADIO ]


Franz Tost, Team principal di AlphaTauri, ha recentemente dichiarato che Yuki Tsunoda, pilota del programma giovani di Milton Keynes, a breve sarà pronto a passare in Red Bull.

Al contempo, voci riferiscono che Verstappen non abbia ancora perdonato il compagno per quanto accaduto nelle Qualifiche del GP di Monaco dello scorso anno. Ricorderete, infatti, che l’olandese si è più volte rifiutato di aiutare il messicano in pista, da ultimo soffiandogli il giro veloce all’ultimo passaggio del GP di Jeddah.

L’episodio del Principato ha lasciato scorie tra i due e non è da escludersi che SuperMax, blindatissimo da Red Bull, spinga per trovare un sostituto di Perez.

Perez miniera d’oro: i suoi guadagni sono superiori a Verstappen

Le sorti della Formula 1 si decidono in pista, ma sicuramente anche la componente economica fa la sua parte. In quest’ottica, Perez è una vera e propria miniera d’oro per Red Bull. Un recente studio pubblicato da Zoomph ha, infatti, evidenziato come il messicano, durante il solo 2022, abbia generato ben 33 milioni di dollari solamente grazie ai suoi social network. Una cifra impressionante, che pone Sergio alle spalle dei soli Hamilton e Leclerc e ben al di sopra del compagno Verstappen.

La solida fanbase sudamericana dell’#11, disposta a sostenerlo ovunque nel mondo, è infatti un’importante fonte di guadagno e siamo disposti a scommettere che Red Bull non sia facilmente disposta a farsela scappare.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter