Formula 1Interviste F1

“Fanc**o quel tipo, chissà che ha per la testa”, Ricciardo durissimo su Stroll in Cina

Daniel Ricciardo senza mezzi termini su Lance Stroll, dopo l’incidente durante la Safety Car in Cina: “Fa ribollire il sangue”.

Daniel Ricciardo durissimo su Lance Stroll, dopo l’incidente che lo ha messo KO in Cina. Il pilota australiano è stato tamponato dall’Aston Martin del canadese in regime di Safety Car, approcciandosi a Curva 14. Un effetto fisarmonica causato dal rallentamento repentino di Fernando Alonso, poco più avanti, ma disastroso dal momento che Lance Stroll neanche guardava davanti a sé.

"Fanc**o quel tipo, chissà che ha per la testa", Ricciardo durissimo su Stroll in Cina
Le due VCARB di Ricciardo e Tsunoda in lotta in Cina – Red Bull Content Pool

La prima Safety Car, fin dal principio, si è dimostrata caotica. Tutto nasce da un problema al motore per Valtteri Bottas, che ferma la propria Sauber nella via di fuga di Curva 11. I commissari si fiondano in pista per spostare la monoposto, che pare però bloccata. Viene prima imposta la Virtual Safety Car che, dopo qualche giro, si trasforma in Safety Car vera e propria.

Il gruppo si compatta e, quando ormai si era pronti alla ripartenza al Giro 27, Lance Stroll porta al bloccaggio la sua Aston Martin in Curva 14. Una reazione istintiva, dovuta all’improvviso rallentamento dei piloti davanti a sé. Inevitabile il tamponamento con Daniel Ricciardo, che danneggia così la sua VCARB ed è costretto al ritiro. Qualche giro dopo, parcheggia la macchina al suo box anche il canadese.

Forse, quando riguarderà le riprese, si prenderà le sue responsabilità – tuona Daniel Ricciardo ai giornalisti, come riportato da Autosport – È frustrante. Gli incidenti di gara succedono, è normale, ma non dietro la Safety Car. Quello che mi fa ribollire il sangue è che ho visto il suo onboard: quando cominciamo a frenare, lui gira la testa verso la curva, senza neanche guardarmi!“.


Leggi anche: Ferrari, in Cina è buio totale, Leclerc: “Non ce lo aspettavamo, ora servono aggiornamenti”


Riascoltando il team radio di Lance Stroll, che lo accusava di aver tentato un brake check, l’australiano perde le staffe: “Sto facendo del mio meglio per non dire ciò che penso, ma fanc**o quel tipo!“.

Successivamente, Lance Stroll ritratta e spiega come si fosse trattato di uno strano effetto fisarmonica. Non sono dello stesso parere i commissari di gara, che gli impongono 10 secondi di penalità per non aver prestato attenzione alle vetture davanti a sé.

Foto Copertina: Aston Martin F1

Seguici in Live Streaming su Twitch

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter