Formula 1Interviste F1

F1 | Ferrari, l’incubo bouncing c’è anche in Austria: Sainz spiega qual è il problema degli aggiornamenti

Carlos Sainz spiega che a Maranello si sta lavorando senza sosta per risolvere il bouncing, un problema di cui la Ferrari sta soffrendo dopo gli aggiornamenti, e che si è ripresentato anche in Austria.

L’incubo bouncing è tornato a tormentare la Ferrari anche in Austria. Da quanto è stato introdotto il nuovo pacchetto di aggiornamenti in Spagna, la SF-24 sta soffrendo del fenomeno “sobbalzi”, come già accaduto due anni fa.

Nonostante i problemi, Carlos Sainz è riuscito a qualificarsi quarto per il Gran Premio di domenica, mentre Charles Leclerc ha dovuto accontentarsi di un sesto posto (dopo la penalità a Oscar Piastri). Entrambi i piloti hanno ammesso di aver riscontrato anche complicazioni ai freni, e ciò ha reso difficile la loro prestazione in pista.

f1 ferrari sainz austria sprint quali qualifiche gp spielberg leclerc
Foto: ferrari.com

“È un fine settimana molto complicato. Non sembra che abbiamo centrato il traguardo in queste ultime due gare. Stiamo faticando un po’,” ha ammesso lo spagnolo ai media dopo le qualifiche di ieri.

“Siamo ancora dietro Red Bull e McLaren, nella lotta con Mercedes in gara, nello sprint e in qualifica. Ma abbiamo fatto alcune modifiche in vista delle qualifiche che hanno reso forse la macchina più veloce, ma anche un po’ più al limite”, ha spiegato.

“Ed è stato molto complicato mettere insieme il nostro giro. Sono felice perché penso che abbiamo fatto un giro decente. Siamo in P4 e se me lo avessi detto prima delle qualifiche, l’avrei preso per buono.”

I problemi della Ferrari sono emersi in seguito all’introduzione dei nuovi aggiornamenti. Sainz, però, ha specificato che il nuovo pacchetto funziona, solo non come dovrebbe nelle curve ad alta velocità; ed è lì che si verifica il bouncing.

“Gli aggiornamenti funzionano nelle zone in cui non c’è questo fenomeno. Poi, si innesca solo nelle curve ad alta velocità”, ha aggiunto. “Forse quello che si vince in alcuni posti lo si perde in altri.”

Il pilota #55 è fiducioso del lavoro che i meccanici stanno svolgendo a Maranello per cercare di risolvere il problema e vedere come possiamo tornare più forti di prima”.

Crediti immagine di copertina: F1InGenerale

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.