A TCFormula 1

F1 | Ferrari punta la Red Bull a Imola, Leclerc: “Con gli aggiornamenti li sfideremo”

Leclerc convinto che gli aggiornamenti di Imola porteranno la Ferrari vicina a Red Bull: “e magari a fine anno avremo una sorpresa”.

Nonostante un inizio di stagione positivo, coronato dalla vittoria di Sainz, in molti hanno preferito attendere il GP del Giappone per dare un valore alla Ferrari SF-24.

Il tracciato di Suzuka, tra i più severi in termini di degrado gomma, lo scorso anno aveva messo in seria difficoltà il duo Leclerc – Sainz.

Ferrari aggiornamenti Imola
L’area delle pance verrà interessata dagli aggiornamenti che Ferrari intende introdurre a Imola per permettere a Leclerc e Sainz di raggiungere Red Bull.

Per certi versi, anche quest’anno nella terra del Sol Levante non c’è stata partita. La doppietta Red Bull, con Verstappen davanti a Perez, non è, infatti, mai stata in discussione.

Alle spalle dei due di Milton Keyens, tuttavia, la Ferrari si è consacrata definitivamente seconda forza in questo inizio di mondiale. Ma ora Leclerc vuole di più.

Leclerc: ecco come prenderemo la Red Bull

Per ora Red Bull è troppo avanti”, spiega il monegasco ai microfoni di Sky Sport. “In questo inizio di stagione stiamo facendo il massimo per massimizzare i punti”.

Eppure, il #16 è convinto che, con alcuni aggiornamenti mirati, la Rossa potrà chiudere il gap con Red Bull.

Quando arriveranno gli aggiornamenti credo che saremo in grado di sfidarli. Quello sarà il momento in cui li metteremo sotto pressione, sperando di sottrargli più punti possibili. E chissà, magari a fine anno avremo una bella sorpresa”.

Per ricucire il gap da Red Bull Ferrari intende, così, introdurre un massiccio pacchetto di aggiornamenti ad Imola. La Rossa, a differenza dei rivali di Milton Keyens, non ha ancora apportato modifiche importanti in vettura, salvo alcuni interventi di microaerodinamica.

Sul circuito del Santerno debutterà la SF-24 in versione EVO, con pance più estreme con bocche dei radiatori più strette.

Leclerc torna a Maranello in attesa della Cina

In attesa degli upgrade, secondo quanto appreso, Leclerc ha approfittato della pausa prima del GP di Cina per tornare a Maranello.

Il monegasco intende lavorare al simulatore per aggiustare la fase di out lap. Sinora, infatti, Leclerc ha faticato con la temperatura dell’asse posteriore nel corso delle Qualifiche, non riuscendo ad estrarre il potenziale di una vettura che, sotto questo aspetto, pare soffrire di una certa debolezza.

Verosimile che nelle intenzioni della Scuderia ci sia anche quella di permettere ai due piloti di “accendere” prima le gomme così da poter sfruttare il grip ottimale durante tutto l’arco del giro.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter