Formula 1Interviste F1

F1 | Ferrari-Sainz: le trattative per il rinnovo erano in corso, poi è arrivato Hamilton

Carlos Sainz rivela come le trattative per il rinnovo con la Ferrari stavano procedendo nella giusta direzione, finché non è arrivato Lewis Hamilton.

Carlos Sainz ha rivelato che le trattative per il rinnovo con la Ferrari stavano andando nella giusta direzione. Almeno fino alla notizia bomba dell’arrivo di Lewis Hamilton.

Credits: Getty Images

Lo spagnolo ha iniziato la stagione 2024 sapendo di dover correre da separato in casa. Una situazione non facile per lui, anche se “abbastanza divertente”, come l’ha descritta lui in un’intervista riportata da MotorSportWeek.

“Il mio futuro è stato deciso prima della gara inaugurale. Ovvero che non avrei continuato con la Ferrari”, ha commentato. L’annuncio del suo mancato rinnovo è arrivato nel modo del tutto inaspettato, dato che Sainz si augurava di poter proseguire la sua avventura con la Rossa.

“Non vedevo l’ora di firmare un nuovo contratto con loro. Tutto sembrava andare nella giusta direzione per andare in quella direzione. Alla fine, però, non è successo, come tutti voi sapete.”

Sainz ha inoltre spiegato come la situazione era ben diversa fino a ottobre e novembre dello scorso anno. E in effetti, se ben ricordato, John Elkann aveva dato per scontati i rinnovi di entrambi i piloti Ferrari.

Qual è ora il destino del madrileno? Carlitos sa che dovrà valutare attentamente le opzioni che gli si presenteranno davanti, poiché da qui non dipenderà solo il 2025, ma il resto della sua carriera.

Sainz si considera un “free agent”, ossia libero da qualsiasi contratto. “Non ho ancora idea con chi correrò nel 2025”, ha continuato. “Quindi devo prendermi il tempo per decidere, come ho detto prima, vedere tutte le opzioni disponibili e provare a scegliere quella migliore per me. Non solo per il prossimo anno, ma per i prossimi tre o quattro anni.”

Crediti immagine di copertina: XPB Images

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter