A TCFormula 1

F1 | Freni in fiamme in Australia: nuovi dettagli sul ritiro di Verstappen

No, Brembo non c’entra: il problema ai freni che ha causato il ritiro di Verstappen in Australia sarebbe riconducibile ad un “errore umano”.

Dopo quarantatré gare a punti, Verstappen in Australia deve alzare bandiera bianca: al quarto giro un portamozzo posteriore va in fiamme e la Red Bull torna lentamente ai box per l’inaspettato ritiro, le novità sulla causa del problema ai freni.

f1 freni verstappen gp australia brembo freno fuoco ritiro melbourne
Foto: Robert Cianflone/Getty Images – Foto Copertina: F1 News ( Middle East ) 

Non riesce l’en plein a Max Verstappen. Dopo aver dominato in Bahrain e Arabia Saudita, al terzo gran premio stagionale l’olandese è tradito dalla sua RB20. Appiedato dalla fumante monoposto, il campione del mondo vede ridursi sensibilmente il vantaggio sugli inseguitori dopo il forfait di Melbourne.


Leggi anche: F1 | Horner dà spiegazioni: dal problema di Verstappen ai danni di Perez al fondo


A fermare la Red Bull di Verstappen è stato il vistoso problema che ha portato le fiamme sul freno posteriore destro. L’inconveniente “sembra che fosse presente fin dall’inizio della gara”, ha annunciato Horner al termine della corsa. “Per questo Max l’ha descritto come se avesse il freno a mano”.

“Questo gli ha causato un paio di momenti in cui il calore è aumentato. Il risultato è stato un incendio”, ha spiegato il team principal del team di Milton Keynes, annunciando maggiori investigazioni una volta rientrati dalla trasferta australiana.

Brembo non c’entra: i nuovi dettagli sul problema ai freni

A prima vista si potrebbe pensare che Max sia stato tradito da un problema dei freni, ma non è così. Già nel corso della giornata di domenica erano emerse le possibili cause dell’inconveniente. La pista più plausibile riconduce alla linea idraulica posteriore destra della RB20 dell’olandese. Dato l’anomalo comportamento dell’idraulica, sarebbe rimasta una determinata pressione residua nell’impianto. Questa, a causa del drag, avrebbe condotto ad un surriscaldamento e, di conseguenza, alle fiamme viste intorno allo pneumatico.

Nessun problema dovuto alla componentistica Brembo. Secondo alcune novità infatti, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, a causare il guasto alla Red Bull numero #1 sarebbe stato un “errore umano legato al team”. Questo avrebbe causato l’impasse che ha costretto la scuderia austriaca a ritirare la macchina di Verstappen.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter