A TCFormula 1Interviste F1

F1 | Gene Haas conferma: ecco i motivi del licenziamento-shock di Gunther Steiner

Gene Haas, proprietario dell’omonimo team di F1, ha confermato i motivi che hanno portato al licenziamento di Gunther Steiner.

Gene Haas rivela i motivi dietro il licenziamento del team principal di F1 Gunther Steiner. Nella giornata di ieri, un terremoto ha colpito la scuderia statunitense: prima sono arrivate le dimissioni del Direttore Tecnico Simone Resta, poi l’annuncio dell’addio di Gunther Steiner. In tanti hanno ipotizzato le possibili motivazioni dietro tali scossoni: oggi Gene Haas ha dato risposta.

F1 Gene Haas Gunther Steiner
Gunther Steiner prima del GP degli Stati Uniti – Haas F1 Media

Il 2024 inizia con il primo (grande) stravolgimento in griglia: Gunther Steiner, ormai leggenda del team Haas di Formula 1, celebre per i suoi interventi in Drive to Survive, lascia la guida della scuderia. Al suo posto viene promosso Ayao Komatsu, responsabile delle prestazioni in pista e molto legato a Romain Grosjean, di cui è stato ingegnere di pista in Lotus.

Cosa abbia portato a questo stravolgimento nella squadra statunitense è presto detto: mancanza di performance. Vengono quindi confermate le voci che volevano Gunther Steiner licenziato da Haas dopo il deludente 2023: “È un fatto di prestazioni – conferma Gene Haas a Formula1.com – È il nostro ottavo anno nel Circus, abbiamo corso più di 160 gare e non siamo mai saliti sul podio“.

Non voglio dire che sia colpa di Gunther [Steiner] – spiega l’americano – Dico semplicemente che questo sembrava il momento giusto per fare un cambiamento e provare qualcosa di diverso. Continuare a fare ciò che stavamo facendo non sembrava poter funzionare“.


Leggi anche: Partono le dirette live di F1ingenerale, partecipare è semplice: ecco tutti i dettagli


L’imprenditore statunitense, già attivissimo in NASCAR, racconta che la ricerca del sostituto è partita naturalmente dall’intero della squadra. La figura perfetta sarebbe stata un individuo di grande esperienza, che conoscesse a fondo la squadra. Il nome di Ayao Komatsu è emerso come perfetto candidato alla promozione: “È nel team da sempre, ne conosce ogni sfaccettatura“.

Secondo Gene Haas, tentare un approccio che sia più manageriale ed ingegneristico potrebbe dare la giusta scossa alla squadra: “L’approccio di Gunther è stato sempre di tipo umano con le persone, era molto bravo in questo. Ayao Komatsu è molto tecnico, guarda alle statistiche. È un approccio diverso. Abbiamo bisogno di qualcosa di diverso. Non possiamo essere in ultima posizione da otto anni“.

Foto Copertina: Haas F1 Media

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter