Formula 1

F1 | Gerhard Berger non esclude un futuro passaggio di Lewis Hamilton in Ferrari

Secondo Gerhard Berger non è da escludere un futuro passaggio di Lewis Hamilton in Ferrari.

Quella del Cavallino, si sa, rappresenta la monoposto dei sogni per qualsiasi pilota. “Mio padre mi ha sempre detto che puoi anche vincere gare o Mondiali, ma se non guidi per la Ferrari non ti sentirai mai realizzato, dichiarò Fernando Alonso diversi anni fa.

berger hamilton futuro ferrari
Gerhard Berger non ha escluso un possibile futuro di Hamilton in Ferrari – Foto: planetf1

Forse proprio per questo motivo le voci su un possibile futuro passaggio di Lewis Hamilton in Ferrari si ripresentano ogni volta che il contratto del britannico con la Mercedes si avvicina alla scadenza. Nonostante ciò il sette volte campione del Mondo ha più e più volte giurato amore eterno al team che gli ha permesso di vincere sei titoli iridati.

L’attuale accordo tra l’ex McLaren e la scuderia di Toto Wolff scade al termine di questa stagione e, nonostante il rinnovo sembrava essere solo una formalità, la firma continua ad arrivare. Tra una macchina non più competitiva come gli anni precedenti e l’ombra del ritiro, Lewis Hamilton si sta prendendo tutto il tempo necessario per decidere quello che sarà il suo futuro.


Leggi anche: F1 | Ferrari senti Lapo Elkann: “Servono cuore e serietà. Così non si vincerà mai”


Secondo Gerhard Berger sullo sfondo tutto ciò potrebbe esserci proprio la Rossa di Maranello. “Ogni pilota vorrebbe guidare per la Ferrari almeno una volta in carriera. Tutti i migliori lo hanno fatto. Senna non ci andò perché pensava di non poter vincere con il Cavallino“, ha dichiarato l’ex pilota.

Lewis potrebbe avere la stessa idea di Ayrton ma se Mercedes non gli darà una vettura competitiva potrebbe pensarci davvero, visto che in Red Bull difficilmente troverebbe posto“.

Berger non ha poi nascosto i suoi dubbi sulla fedeltà giurata da Hamilton alla Mercedes. “Sì, è vero che ripete spesso di non voler lasciare il team ma in Formula 1 le dichiarazioni lasciano il tempo che trovano“.

Seguici anche sui nostri profili social: TelegramInstagramFacebookTwitter