Formula 1

F1 | GP Arabia Saudita – Sintesi FP1: Verstappen comanda ma sono tutti vicini

Prima ora di attività in pista del weekend e tutti i piloti in pista per prendere confidenza. Ecco la sintesi delle FP1 andate in scena a Jeddah, sede del GP dell’Arabia Saudita.

Il tracciato realizzato sulle coste adiacenti al Mar Rosso è entrato nel circus della Formula 1 da pochi anni e si pone come uno dei circuiti più veloci del campionato. Tanta velocità e curve ceche negli oltre 6 km di pista. Vediamo come sono andate le FP1 del GP d’Arabia Saudita nella nostra sintesi.

cronaca live diretta fp2 gp arabia saudita jeddah formula 1 f1 sintesi FP1
Foto: Pirelli

Nella prima mezz’ora di attività, tutte le squadre sono scese in pista per prendere confidenza con la pista da alta velocità. Per non sprecare le mescole più morbide, quasi tutti i piloti hanno scelto di utilizzare le mescole Hard e Medium. Una scelta dettata dalla gommatura della pista e dall’inutilità di spingere per trovare il tempo da qualifica.

Nelle posizioni che contano si sono alternati a suono di giri “veloci” i piloti di Mercedes, Ferrari, Aston Martin e Red Bull. A comandare la classifica c’è Russell che si è subito trovato a suo agio nel tracciato saudita a bordo della W15. Tempo migliorato al termine della prima mezz’ora da Lando Norris con gomma rossa, ma il guadagno con la mescola Soft è stato più contenuto del previsto. Sicuramente la gommatura della pista non è ottimale per spingere al massimo le vetture e sfruttare le gomme più morbide. Le gomme rosse hanno permesso anche ad Albon di risalire la classifica e posizionarsi in terza posizione a circa 3 decimi da Norris.


Leggi anche: F1 | Ferrari ha imparato da Red Bull il trick della sospensione posteriore


Nella seconda metà della sessione, quasi tutte le vetture sono scese in pista con le mescole più morbide per simulare una sessione di qualifica. Entrambe le monoposto della Ferrari hanno svolto delle prove aerodinamiche al posteriore tramite la paraffina. Per loro potrebbero arrivare delle nuove parti al retrotreno. Max Verstappen e George Russell attorno al 25esimo minuto si sono dati battaglia a suon di giri veloci con una differenza cronometrica di soli 3 millesimi. Al primo tentativo con gomma rossa, Leclerc è rimasto ampiamente lontano dalla parte alta della classifica, per lui tanto traffico durante il giro.

A 20 minuti dal termine, Verstappen dimostra la sua forza e migliora di oltre 3 decimi il crono registrato da Russell. Il crono registrato dall’olandese è poco oltre il secondo dal tempo pole del 2023, sicuramente con la temperatura che scenderà in serata, il tempo pole potrebbe essere avvicinato facilmente stasera. Al secondo tentativo, Perez si porta a pochi decimi dal compagno di squadra, scalzando Russell e Leclerc.

L’evoluzione della pista è migliorata moltissimo nelle ultime con Alonso che ne ha approfittato per salire in seconda posizione. Negli ultimi minuti di attività, Norris ha deciso di cambiare programma di lavoro per avviare una mini simulazione di passo gara. Negli ultimi istanti tutti su prove di passo gara con Leclerc che si è dimostrato molto efficace su gomma bianca.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter