Formula 1

F1 | GP Belgio – Mercedes vuole tornare al top, ecco le nuove pance

Mercedes non ferma lo sviluppo sulla W14 e porta delle nuove soluzioni nella zona delle pance per il GP del Belgio.

Dopo delle ultime gare in chiaroscuro, Mercedes non vuole mollare la presa. Il team di Brackley he scelto di portare importanti aggiornamenti nella zona delle pance per la gara di Spa. L’obiettivo è sicuramente quello di avvicinarsi alla Red Bull ma anche capire che direzione prendere nello sviluppo della monoposto 2024. Per il Belgio dunque Mercedes ha portato delle nuove pance ed una nuova geometria per l’imbocco delle prese d’aria.

nuove pance mercedes Belgio, sidepods mercedes, aggiornamenti mercedes, analisi tecnica, mercedes w14, gp belgio, gp spa-francorchamps
Confronto dell’imbocco dell prese d’aria per i radiatori, a destra la nuova soluzione – Credits: AMuS

 

Mercedes aveva rivoluzionato già a Monaco la zone delle pance. Le nuove soluzioni avevano completamente abbandonato la filosofia zero-sidepods che aveva caratterizzato sia la W13 che l’inizio di stagione della W14. Qui in Belgio invece le novità non stravolgono il concetto della vettura ma cercano di migliorarne la performance. Troviamo innanzitutto una sezione di imbocco dei radiatori completamente rivista nella geometria. La nuova soluzione presenta un’area di ingresso totalmente rivista ed una forma più raccordata. In questo modo si cerca di migliorare l’efficienza della vettura ed anche aumentare la portata d’aria verso il fondo della monoposto. Questa soluzione va un po’ nella direzione vista sulla Red Bull RB19 in Ungheria.


Leggi anche: F1 | Aston Martin in difficoltà, Krack: “Stiamo pagando scelte sbagliate”


nuove pance mercedes Belgio, sidepods mercedes, aggiornamenti mercedes, analisi tecnica, mercedes w14, gp belgio, gp spa-francorchamps
Dettaglio delle nuove pance Mercedes – Foto: F1inGenerale

Osservando la foto sopra è possibile vedere chiaramente le modifiche nella zona terminale della pancia. Ora infatti è presente una superficie concava, vicino al bordo del fondo, disegnata per aumentare l’effetto outwash in quella zona della vettura. Inoltre questa soluzione ha permesso di scavare di più la pancia per  cercare di aumentare il flusso d’aria verso il retrotreno dove troviamo anche una nuova ala posteriore a basso carico.

Vedremo se lo condizioni meteo di Spa permetteranno a Mercedes di raccogliere dati sui nuovi componenti o magari di eseguire prove comparative. Il team tedesco sta sicuramente lavorando molto per cercare di sistemare il progetto W14.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter