F1 AnalisiFormula 1

F1 | GP Giappone – Analisi prestazioni del venerdì: Ferrari convince nella terra di dominio Red Bull

Giornata non lineare per il programma di lavoro impostato dalle squadre. Tuttavia, possiamo estrapolare i primi valori in campo dall’analisi delle prestazioni sulla pista del Giappone, con una lotta accesa tra Red Bull e Ferrari.

Le prime due sessioni del weekend nipponico sono andate in archivio, ma il quadro prestazioni non è molto chiaro. Entrambi i turni non sono stati lineari con una bandiera rossa nelle FP1 per l’incidente di Sargeant e la pioggerella nelle FP2. Quest’ultima ha rallentato, e non poco, l’attività dei piloti e delle squadre che hanno preferito rimanere ai box. Tuttavia, la prima ora di attività ci ha permesso di capire un po’ i valori in campo di questo weekend. Vediamo nell’analisi delle prestazioni, il confronto tra Red Bull e Ferrari sul circuito del GP del Giappone.

F1 Charles Leclerc pole position Giappone favorito analisi prestazioni Ferrari Red Bull Giappone
Scuderia Ferrari

Com’è andata la Ferrari a Suzuka oggi?

La Ferrari si è dimostrata inaspettatamente molto veloce e molto vicino alle due Red Bull nella prima sessione di prove libere. I pronostici del pre weekend parlavano di una SF-24 che sarebbe dovuta retrocedere anche dietro alla McLaren. Questo perché c’era il timore che il circuito nipponico, ricco di curve veloci e cambi di direzione, nascondesse i punti di forza della monoposto Rossa. La mattinata invece è stata accesa da una monoposto rosso scarlatta, con Sainz a soli 2 decimi da Verstappen, un distacco che permette di costruire l’assetto ottimale per la SF-24.

analisi prestazioni Ferrari Red Bull Giappone
Simulazione performance delle scuderie – @F1

Osservando i grafici delle performance possiamo capire dove la Ferrari deve migliorare e dove è migliorata in modo netto. Rispetto allo scorso anno, è evidente che la SF-24 è migliorata sensibilmente nelle curve di percorrenza, dove si hanno velocità medio elevate. La nuova sospensione posteriore, assieme ad una piattaforma aerodinamica più stabile hanno permesso alla SF-24 di avvicinarsi moltissimo al livello della RB20. Ovviamente domani è un altro giorno e la Red Bull, nello specifico Max Verstappen, dimostrerà il vero potenziale della monoposto di Milton Keynes.


Leggi anche: F1 | Sainz: “Non proprio un venerdì ideale, ma sono a mio agio”


Dove la SF-24 deve mettersi a posto è nelle curve lente, nello specifico il tornantino di curva 11 che sembra ancora un po’ indigesto alla SF-24 in Giappone. Prestazione di riferimento nei rettilinei, dove la Ferrari è stata la migliore di tutti. Tirando una riga sulle prestazioni, la Ferrari è nettamente migliorata e potremo aspettarci un leggero vantaggio su McLaren, mentre rimane ancora difficile pensare di vincere contro la Red Bull.

analisi prestazioni Ferrari Red Bull Giappone
Aspettative distacco in qualifica – @F1

Il passo gara mostrato questa mattina è stato sì incoraggiante, ma troppo a vantaggio della Ferrari per essere reale. Dovremo attendere le 4:30 di domani mattina per avere un quadro più completo delle prestazioni, sia per la qualifica che per la gara. Per quanti riguarda il giro singolo potremo aspettarci una lotta serrata per la pole position, mentre in gara il distacco da Red Bull potrebbe attestarsi sui 2 decimi. Rimane comunque un segnale molto incoraggiante per la stagione e la conquista di un doppio piazzamento sul podio di domenica.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter