A TCFormula 1

F1 | GP Giappone – Leclerc: “Contento per un quarto posto? Dovrei andare a casa”

Leclerc riscatta una pessima qualifica e chiude quarto nel GP del Giappone con la sua Ferrari: le parole del monegasco.

Il primo stint di Leclerc nel GP del Giappone è la conferma che Ferrari cercava: la gestione gomma è a livello dei migliori.

Il monegasco, partito ottavo, ha guadagnato quattro posizioni ritardando la prima sosta grazie ad un’eccellente gestione degli pneumatici medi.

Leclerc GP Giappone Ferrari
Il commento di Leclerc, quarto al termine del GP del Giappone con la sua Ferrari. Credits: Scuderia Ferrari Media

Da inizio anno in gara siamo veramente forti. Il feeling c’è sempre stato“, conferma Leclerc.

Al netto dell’ottima gara, il #16 sconta nuovamente una qualifica non al suo livello. 

Se guardo il weekend del complesso non posso essere soddisfatto. Se fossi contento per un quarto posto dovrei andare a casa“, ammette con onestà il monegasco.

La qualifica ieri non è andata bene. Anche in Australia ho fatto fatica a portare in temperatura le gomme. Quello è un aspetto che è cambiato tantissimo rispetto a quando ho iniziato in F1“.

Sono due gare in cui fatico a portare gli pneumatici nella finestra giusta. E di conseguenza ne ho pagato il prezzo in gara“.

Leclerc: ecco su cosa devo migliorare

Un mondo alla rovescia rispetto allo scorso anno, dove la SF-23 ben figurava il sabato per poi sprofondare in gara.

Il passo gara c’è, sicuramente. Su questo non sono troppo preoccupato. In settimana devo lavorare per capire cosa non va nel mio outlap. Una volta che riusciremo a sistemare questo aspetto sono sicuro che avremo ottime sensazioni“.

E in effetti il primo stint di Leclerc merita davvero di essere celebrato. Il monegasco, inizialmente nel traffico, una volta trovata aria pulita ha girato sugli stessi tempi del leader Verstappen. 

Con una Qualifica diversa e le due Ferrari davanti alle McLaren un gioco a due punte all’attacco di Perez avrebbe potuto aprire speranze anche per il secondo posto.

Ma sicuramente è una SF-24 che si conferma ampiamente seconda forza. E ora si aspetta Imola per gli aggiornamenti. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter