A TCFormula 1

F1 | GP Miami – Sintesi Prove Libere 2: Verstappen imprendibile, le Ferrari inseguono

Sintesi delle Prove Libere 2 del GP di Miami: Verstappen domina, Ferrari vicina (ma non troppo).

Si riaccendono i motori per le prove libere 2 del GP di Miami! Dopo una prima sessione un po’ anomala, con le due Mercedes che s’impongono con primo e secondo tempo, la Ferrari deve dimostrare che gli aggiornamenti stanno andando nella direzione giusta.

Nei primi minuti delle prove libere 2 del GP di Miami, le Red Bull sono le più veloci: Verstappen regista un 1:30:146, dando 6 decimi al compagno di squadra Pérez., che dimostra di faticare di più. Le Ferrari ci riprovano; buoni i tempi di Leclerc, anche se commette qualche piccolo errore. Sainz ritrova la sua forma fisica, dopo un weekend sottotono a Baku (dove non ha mai nascosto di non aver avuto feeling con la macchina).

La situazione dopo 15 minuti è questa:

FP2 GP Miami
Credits photo: @Live Timing F1

Gara anonima invece per le Mercedes, che non registrano particolari tempi. Hamilton e Russell arrancano e restano nelle retrovie. La seconda sessione di prove libere è quindi caratterizzata da una battaglia tra gli alfieri della Ferrari e della Red Bull.

Tutti i piloti sembrano far fatica in curva 17, dove c’è assenza di grip. Ciò si vede in particolare con Charles Leclerc, che perde parecchio. C’è un po’ di graining sulle graining sulle soft, un po’ sulle medie, ma la pista si evolve. E ciò non dovrebbe favorire sorpassi.

Verstappen rimane imprendibile, ma le due Ferrari inseguono.

Prove libere 2 GP Miami
Credits photo: @Live Timing F1

Nella simulazione passo gara, le Red Bull si dimostrano di un altro pianeta. Ferrari, invece, registra tempi abbastanza alti: Leclerc gira addirittura un secondo in più di Verstappen. La sessione finisce a cinque minuti dalla fine per il monegasco, che perde poi il controllo della macchina in curva 7. Un problema di surriscaldamento dell’asse posteriore che gli fa perdere aderenza.

La Ferrari preoccupa nel passo gara che risulta perfino più lenta di una Williams e di una Alpine. A meno che non sia in modalità conservativa. Si capirà meglio domani nell’ultima sessione di prove libere.

Le prove libere 2 si concludono con una top 3 formata da: Max Verstappen, Carlos Sainz e Charles Leclerc.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter