Formula 1Interviste F1

F1 | Hamilton-Mercedes, l’ex team principal crede ci sia altro sotto l’addio del pilota

Perché Lewis Hamilton ha lasciato la Mercedes: la “nuova sfida” di cui parla il pilota non convince del tutto un ex team principal.

L’addio di Lewis Hamilton alla Mercedes è una delle notizie dell’anno. La bomba sganciata a inizio febbraio ha suscitato scalpore, poiché il pilota britannico passerà in Ferrari dal 2025.

© Daimler AG

Non è la prima volta che un campione del mondo decide di cominciare una nuova avventura con il Cavallino. In passato è toccato ad alcuni di loro, ma solo pochi sono riusciti nell’impresa di riportare il titolo a Maranello.

Sulla rottura improvvisa tra Hamilton e Mercedes è stato detto di tutto. Per lo più sono state solo supposizioni. Invece, del suo trasferimento in Ferrari si conoscono le motivazioni. Il Sir ha detto di essere pronto a iniziare una “nuova sfida”, dopo undici anni con le Frecce d’Argento.

Un ex team principal, però, crede ci sia dell’altro. Sulle pagine di motorsport-magazin.com, Norbert Haug, oltre a dirsi sorpreso da questa mossa audace di Hamilton, pensa che l’addio resti ancora “un mistero” che probabilmente non scopriremo mai.

Il tedesco ritiene che pochissime persone siano a conoscenza della verità dei fatti, tra cui Toto Wolff. Haug, inoltre, ha sempre pensato che se avesse scommesso sulla longevità di una partnership in Formula 1, avrebbe puntato i soldi su Hamilton e Mercedes:

“Avrei giurato che sarebbe durata per sempre. Che Lewis sarebbe rimasto ancora nel team, anche aver finito di guidare, magari come ambasciatore del brand o facendo altro”.

In che anno Hamilton è andato in Mercedes?

Il Sir è legato al marchio dal 2013, dopo aver passato cinque anni alla McLaren (vincendo con loro un titolo).

Annunciando il suo addio alla Mercedes, Hamilton ha quindi chiuso le porte a un’eventuale attività come ambasciatore. In effetti, lo scorso anno, nel pieno delle primissime trattative, il britannico aveva avanzato una proposta abbastanza costosa: 200 milioni in 10 anni per diventare brand ambassador Mercedes.

A tal proposito, qualcosa deve essere quindi successo per portare Lewis a chiudere bruscamente i rapporti con le Frecce e soprattutto con Wolff.

Crediti immagine di copertina: hochzwei

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter