A TCFormula 1Interviste F1

F1 | “Il campionato è morto”, lo sconfortante aneddoto su Leclerc e Ferrari nel 2023

Il giornalista francese di F1 Julien Febreau ha ricordato un aneddoto del 2023: ecco quando Leclerc ha capito che la Ferrari era nata male.

L’aneddoto sul Mondiale F1 2023, il momento in cui Charles Leclerc ha capito che la Ferrari SF-23 non aveva chance. Lo ha raccontato Julien Febreau, al podcast “Cool Room”, fra i tanti ricordi della carriera nel Circus del giornalista francese. Il 2023 fu un anno terribile per la Rossa, se relazionato all’entusiasmo della vigilia e della macchina “senza precedenti in termini di velocità“.

Il campionato è morto ferrari f1 aneddoto leclerc 2024
Ferrari SF-24 in pista a Fiorano – Scuderia Ferrari

La Ferrari si appresta a scendere in pista in Bahrein per la prima sessione di test in pista. Tre giornate, dal 21 al 23 febbraio, per scoprire quanto le vetture siano migliorate rispetto alla passata stagione e provare a comparare il proprio lavoro a quello altrui. Tre giornate fondamentali, quindi, e che già potranno dare qualche indicazione sui valori in campo nel 2024.

Una dei luoghi comuni più ricorrenti in occasione dei test prestagionali è che, appunto, “sono solo test“. Difficile, quindi, dare un giudizio ponderato e che possa rivelarsi veritiero sulla stagione ventura. La realtà dei fatti, però, è leggermente diversa. Certo, le squadre cercando di nascondersi per quanto possibile, ma con soli tre giorni a disposizione qualche giro “vero” deve necessariamente venir fuori.


Leggi anche: F1 | Il retroscena Red Bull: “Ecco cosa mi ha detto Horner a telecamere spente”


È proprio durante i test prestagionali, precisamente dopo la prima giornata, che Charles Leclerc, la passata stagione, aveva compreso il destino della SF-23. Lo ha rivelato Julien Febreau, giornalista esperto di Formula 1. Il monegasco avrebbe detto, sconfortato: “È morta, la stagione è finita“.

Deve in qualche modo confortare i cuori ferraristi, quindi, la felicità con la quale è stata accolta a Fiorano la SF-24. Ingegneri e piloti confidano in una vettura nata bene, che pare aver risolto i tanti problemi di guidabilità della precedente iterazione. La conferma l’avremo soltanto in Bahrein, magari proprio dopo la prima giornata di prove in pista.

Foto Copertina: Foto Copertina

Seguici in Live Streaming su kick.com/f1ingenerale