Formula 1

F1 | Il pronostico del Direttore: chi vincerà in Austria?

Dire che vincerà in Austria dopo aver visto due sessioni di qualifica e la gara sprint dovrebbe essere piuttosto semplice. A maggior ragione perché, in tutti e tre i casi, al primo posto, si è classificato il solito immenso Max Verstappen.

L’olandese si è cucito addosso, in questo 2024 come non mai, la sua Red Bull e sta sciorinando prestazioni di altissimo livello, mentre il suo compagno rema abbondantemente oltre la top 5. Pensare che intorno alle 17 ci sia un pilota diverso sul gradino più alto del podio è esercizio di grande ottimismo, ma, nelle corse non si sa mai. Quindi, chi vincerà in Austria?

jos verstappen christian horner max red bull litigio gp austria

Qualche problemino, in casa austriaca, c’è. Basti pensare all’immagine di venerdì, con Max fermo in pista per un guaio al motore. Non solo, le prestazioni degli ultimi Gran premi hanno di fatto stabilito una nuova gerarchia, che non si è ancora ribaltata solo e soltanto grazie all’olandese. Perfettamente aiutato, è giusto sottolinearlo, dalla squadra e dal muretto.

Anche a Zeltweg la McLaren ha fatto capire di avere un ottimo pacchetto. Con Norris che partirà affianco a Verstappen solo perché Piastri è stato vittima dei famigerati track limits, che gli hanno cancellato una super prestazione, che sarebbe valsa la prima fila.


Leggi anche: F1 | Ferrari, è notte fonda anche in qualifica in Austria: l’analisi di Vasseur


Il caldo, che si annuncia particolarmente intenso, potrebbe regalarci una gara interessante dal punto di vista dell’usura gomme. Il Red Bull Ring, poi, è un circuito nel quale è piuttosto semplice superare, utilizzando il Drs. È altrettanto vero, però, che se si dovesse formare un trenino, come accaduto nella sprint, diventerebbe poi difficile scavalcare il rivale che precede.

Ferrari e Mercedes sembrano essere un passo indietro rispetto a Red Bull e McLaren. Vedremo se Piastri farà la differenza da subito o se perderà del tempo dietro di loro, permettendo a Verstappen e Norris di allungare.


Per la vittoria non vedo un terzo incomodo. Sarà Olanda contro Inghilterra, con un distacco che non credo, al termine della gara, possa superare i 10/12 secondi. Per il podio, potrebbe esserci una macchia rossa se la Ferrari confermerà quanto di buono visto fino a oggi nella gestione delle gomme. Potrebbe essere sufficiente per stare davanti alla Frecce d’Argento. L’incognita rimane Piastri, che, pur essendo più veloce, potrebbe rimanere incastrato tra Sainz, Leclerc, Russell e Hamilton.

Quindi, Verstappen, Norris e Piastri è il mio pronostico senza “imprevisti”. Con una delle due Alpine che entrerà in top 10 insieme a Ricciardo, che tra Austria e Gran Bretagna si giocherà il sedile Racing Bulls per la seconda parte di stagione.

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.