Formula 1

F1 | Incidente Russell Melbourne: emerge un curioso retroscena con Alonso

C’è ancora un retroscena che riguarda George Russell e Fernando Alonso dopo l’incidente a Melbourne: il racconto dell’inglese.

A quasi due settimane di distanza dal Gran Premio d’Australia l’episodio che ha coinvolto l’inglese della Mercedes e lo spagnolo dell’Aston Martin è ancora uno dei temi di discussione nel paddock. Per una particolare coincidenza, è emerso un nuovo retroscena riguardante i protagonisti dell’incidente di Melbourne, George Russell e Fernando Alonso.

Russell F1 Alonso incidente Melbourne Australia retroscena Mercedes Aston Martin
George Russell in primo piano con Fernando Alonso sullo sfondo. Foto: F1.com

Anche in Giappone il paddock continua a dividersi schierandosi in favore di uno dei due piloti; è il caso di Nico Hulkenberg, molto chiaro nella sua critica verso Alonso.

Durante la conferenza stampa a Suzuka è poi intervenuto lo stesso Russell, spiegando perché dal suo punto di vista sia stato giusto sanzionare il pilota spagnolo. 

E proprio nella consueta conferenza stampa del giovedì Russell ha rivelato il curioso avvenimento post Melbourne e pre Suzuka.


Leggi anche: F1 | Come Stroll ha evitato l’incidente con Russell grazie al suo ingegnere – VIDEO


Russell ha infatti raccontato di aver casualmente incontrato Alonso in un bar una volta ritornati nella loro residenza nel Principato di Monaco.

“Sì [ci siamo parlati], in realtà ci siamo visti una volta rientrati a casa, per caso ci siamo beccati in un bar…” ha detto Russell in conferenza.

Max Verstappen ha scherzosamente stuzzicato Russell, chiedendogli “gli hai fatto brake testing lì oppure no?”, un po’ come a chiedergli se gli avesse restituito la mossa.

Alla domanda dell’olandese, Russell ha risposto:No, come ho già detto non c’è nulla di personale. Quando abbassiamo la visiera siamo tutti lottatori che battagliano. Quando ci togliamo il casco, c’è un grande rispetto l’uno per l’altro. Certo, l’incidente ha suscitato tante emozioni in quel momento, ma entrambi siamo andati avanti”.  

Russell ha quindi concluso chiarendo nuovamente che nel loro casuale incontro non si è parlato dell’episodio avvenuto in Australia. “No, non ne abbiamo parlato. Non ha preso il mio caffè, ma era il minimo che potesse accadere lì. Ma no, è parte del passato adesso.” ha affermato il pilota della Mercedes.

Credits foto in copertina: DPPI

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter