Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | La prima Imola da “pilota” Ferrari, Hamilton: “I Tifosi qui sono spettacolari ma sono della Mercedes”

Alla vigilia della prima sessione di prove libere, Lewis Hamilton ha parlato di cosa significa essere a Imola da pilota della Ferrari.

Il supporto dei Tifosi della Rossa, si sa, è diverso da quello degli altri. Lo hanno dichiarato più e più volte i vari piloti e lo ha confermato anche Lewis Hamilton che si appresta a vivere il primo weekend di Imola da “pilota” della Ferrari.

lewis hamilton gp imola ferrari
Alla vigilia della prima sessione di prove libere, Lewis Hamilton ha parlato di cosa significa essere a Imola da pilota della Ferrari – Foto: Antonio Spina per F1inGenerale

Il pilota britannico a partire dal 2025 correrà vestito di Rosso e in alcune dichiarazioni si legge tutta la sua voglia di dare inizio all’ultima grande tappa della sua carriera. Il fatto che la Mercedes continui a faticare mentre il suo futuro team stia dimostrando di essere in grado di avvicinarsi alla Red Bull rappresentano, agli occhi di Lewis, due motivi per attendere con ansia la prossima stagione.

La “prima” Imola in rosso

Quello di questo weekend sarà il primo GP di Imola da quando Lewis Hamilton ha firmato per la Ferrari. Ne ha parlato lo stesso sette volte iridato rispondendo a diversi media, tra cui F1inGenerale. “Cosa significa Imola per me? Ho corso qui nel 2003 credo e ricordo che pioveva. Per anni poi l’ho guardata in televisione e penso che sia la gara più iconica tra tutte le italiane“.

Parlando invece di quello che sarà il supporto dei Tifosi, Lewis Hamilton non ha voluto sbilanciarsi più di tanto. “Sono un pilota della Mercedes per adesso. L’Italia è una nazione che amo ma non mi aspetto nulla di particolare, non so cosa aspettarmi. Anche in passato ho sempre sentito tanto supporto nei miei confronti“.

“Rispetto a prima che firmassi per la Ferrari non è cambiato granché. Sono arrivato in circuito come sempre e sicuramente i Tifosi saranno incredibili come sempre, ha poi aggiunto il britannico.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Fonte dell’immagine usata come copertina dell’articolo: Gianluigi Paolucci per F1inGenerale