A TCFormula 1

F1 | La spaccatura Red Bull vista nel mezzo: il racconto dal Bahrain

Il team Red Bull spaccato, la distanza di Jos, l’imbarazzo di Verstappen: il racconto dal Parc Fermé del Bahrain.

Un weekend anomalo quello della prima gara dell’anno in Bahrain, dove l’azione in pista è stata oscurata dalle rocambolesche evoluzioni di quello che è sempre più un “caso Horner” in casa Red Bull.

Venerdì sera, nel Paddock, si vociferava dell’arrivo di Geri Haliwell, moglie del TP Red Bull. Tutto normale, se non fosse che solamente qualche ora prima gran parte della sala stampa aveva ricevuto settanta file, tra conversazioni whatsapp e fotografie, riguardanti il presunto tradimento da parte del marito.

La coppia ha comunque soddisfatto le attese, presentandosi il sabato della gara mano nella mano. Un gesto significativo, quasi plateale ma che un po’ stonava con il viso teso di Horner. Proprio Christian, al termine della gara, confesserà ai media presenti che gli ultimi: “sono stati mesi veramente difficili”.

Red Bull Bahrain
Horner accanto alla moglie Geri e a Chalerm Yoovidhya, azionista thailandese del gruppo Red Bull.

La spaccatura vista nel mezzo: i due schieramenti Red Bull si dividono

Ma a colpire chi vi scrive è stato quanto visto nel Parc Fermé. Dove la spaccatura nel team Red Bull si è resa maledettamente evidente. Da un lato Horner e Geri, rigorosamente mano nella mano, che scortavano Chalerm Yoovidhya, socio thailandese del gruppo di bevande energetiche accorso in Bahrain per sostenere l’inglese.

Dall’altro Jos Verstappen, in stretti contatti con la proprietà austriaca di Red Bull e avversario del fronte Horner. “Se resta al suo posto Red Bull esploderà”, dichiarerà il padre di Max dopo la gara.

Nel mezzo stava il sottoscritto, che in un mix di curiosità ed emozione, ha provato ad immortalare il teatrino.

Alla vista di una fotocamera, la reazione di Horner è stata fulminea: abbraccio con la moglie e sorriso a trentadue denti. Come a voler dire: “Non vedi che va tutto bene?. Il tutto sotto lo sguardo attento di Helmut Marko che, in disparte accanto a Newey, osservava con interesse la scena.

L’imbarazzo di Verstappen, la reazione di Jos

L’arrivo di Max Verstappen, vincitore del GP, ha poi acuito la spaccatura. L’olandese ha abbracciato per primo Newey, l’unico, probabilmente, ancora estraneo alla vicenda.

Si è poi avvicinato al TP Horner e, cercando di nascondere l’imbarazzo, ha allungato la mano verso Chalerm Yoovidhya. Il thailandese ha avvicinato a sé il pilota abbracciandolo, il tutto a favore di telecamere.

Ottimo lavoro Max”, si è invece congratulato Horner prima del solito abbraccio.

L’olandese si è poi girato cercando lo sguardo del padre. Jos ha risposto con un dito alzato, nulla di più. Verstappen Sr è stato visto a colloquio con Toto Wolff al termine della corsa. Che voglia portare il figlio lontano dalla tempesta?

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter