Formula 1Interviste F1

F1 | La Williams è sovrappeso, Vowles: “Perdiamo circa 4 decimi e mezzo al giro”

James Vowles, TP Williams, ha rivelato che la FW46 è ben oltre il peso limite imposto dal regolamento e questo ne sta condizionando i risultati.

Un inizio di stagione non esattamente brillate per il team di Groove. Se però al momento non c’erano indicazioni su quale fosse il problema in Williams, ora il TP James Vowles ha fatto una grossa rivelazione alla vigilia del GP di Imola.

williams problema james vowles fw46 peso minimo gp imola f1 formula1 2024 albon sargeant
Alex Albon dopo l’incidente nel GP di Melbourne © F1

L’ex Mercedes ha infatti rivelato che la FW46 è sovrappeso. Non di pochi chili, ma di quasi quindici. In Formula 1 si tratta di un numero altissimo che condiziona le prestazioni della monoposto.

In Williams hanno cercato di tenere questo fatto segreto fino ad ora. Tuttavia, nella conferenza stampa che precede l’inizio del weekend, Vowles ha deciso di svuotare il sacco.

“La trasformazione che abbiamo effettuato tra il 2023 e il 24 è stata quella di togliere 14 chili dal telaio. Chiunque conosca questi numeri sa che si tratta di un’impresa straordinaria ed il team ha fatto molto bene. Tuttavia, la macchina che abbiamo utilizzato quest’anno è più lenta di circa quattro decimi e mezzo al giro, ogni giro, perché è ancora sovrappeso”

“Quando le cose vengono ritardate, si aggiunge peso come uno dei rimedi per tornare in pista. Abbiamo aggiunto una quantità enorme di peso, nonostante il telaio fosse più leggero”.

La causa di questo problema della Williams, stando alle parole di Vowles, è da ricercarsi in quanto fatto in inverno. Evidentemente si è arrivati lunghi sui tempi e questo non ha permesso di svolgere al meglio alcuni lavori. Ecco perchè il team inglese non ha avuto un terzo telaio fino a Miami e, in più, gli incidenti di Albon e Sargeant non hanno aiutato.


Leggi anche: F1 | Sainz penalità, Perez e Piastri no. Lo spagnolo critica la FIA: “A volte non la capisco”


“Se si torna indietro e si guardano i fogli dei tempi, e si tolgono quattro decimi e mezzo, si capisce perché Alex è rimasto seduto qui frustrato. Perché l’ho messo a tacere” ha aggiunto Vowles.

“Volevo avere l’opportunità di dire che questo è ciò che abbiamo fatto e che stiamo facendo per rimediare. Non mi interessa quello che è successo. È il modo in cui andiamo avanti da questo punto in poi. Quindi a Imola inizia il nostro programma per ridurre il peso, che continuerà nelle prossime sei gare. Fondamentalmente per riportarci dove dovremmo essere“.

Williams, sotto la guida di Vowles, sta dunque per iniziare un percorso di sviluppo per risolvere il problema peso. Questo significa che il potenziale della FW46 è molto più alto. Bisognerà pero tenere d’occhio il budget cap. La riduzione di peso richiede molte risorse che di conseguenza non potranno essere utilizzate per sviluppi aerodinamici.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter