Formula 1

L’assurda regola che ha penalizzato Sargeant al GP di Cina

Logan Sargeant ha ricevuto una penalità di 10 secondi al GP di Cina: c’è una spiegazione dietro.

Logan Sargeant è tra i piloti che hanno ricevuto una penalità di 10 secondi durante il GP di Cina. Una gara travagliata per il pilota Williams che, partito nelle retrovie, ha cercato di recuperare terreno il più possibile.

gp australia melbourne williams macchina albon sargeant
Foto: Logan Sargeant via X

La Safety Car è ancora in pista, quindi nessuna vettura può sorpassare. All‘uscita dai box c’è la Haas di Hulkenberg. La linea bianca all’uscita dalla pitlane determina chi tra due piloti è davanti. La Haas ha già superato quella linea proprio quando Logan Sargeant sta per arrivare.

In questo momento cruciale, nessuno dei due piloti riesce a vedersi bene dagli specchietti. Hulkenberg sa che c’è una Williams in arrivo, il suo muretto glielo ha comunicato, ma non ha idea di chi si tratti perché non riesce a notarlo. Allo stesso tempo, anche Sargeant è stato avvisato.

Hulkenberg, però, arriva sulla linea prima del pilota Williams, poi quest’ultimo lo sorpassa quando non avrebbe dovuto farlo (perché ancora in regime di Safety Car). Dalla foto, che potete guardare in copertina, si nota come le due vetture siano estremamente molto vicine alla linea, quindi è anche difficile capire per la Williams quando effettuare o no il sorpasso.

Per Logan Sargeant si è trattato di una situazione estremamente sfortunata, ma anche la penalità imposta dalla FIA è stata molto dura. Il pilota Williams, partito dalla pitlane, si ritrova nuovamente nelle retrovie e finisce la gara in diciassettesima posizione. Meglio il suo compagno di squadra, Alexander Albon, che seppur conclude in P12, resta comunque fuori dalla zona punti.

Il GP di Cina è stato vinto da Max Verstappen. Al secondo posto, Lando Norris, autore di una gara eccellente. Terza posizione per Sergio Pérez.

Crediti immagine di copertina: F1 TV

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter