Formula 1Interviste F1

F1 | Le gerarchie secondo McLaren: dove si piazzeranno Red Bull e Ferrari?

La F1 termina il programma di test in Bahrain e si prepara alla prima gara della stagione: McLaren o Ferrari come seconda forza?

È sfida fra Ferrari e McLaren per il ruolo di seconda forza per il prossimo Mondiale di F1, pur mantenendo sotto stretta osservazione Mercedes. Il team di Woking ha completato la tre giorni di test non senza qualche difficoltà, dovuta a problemi di affidabilità e gioventù della nuova MCL38. Situazione opposta a Maranello, che ha macinato chilometri su chilometri al riparo da intoppi.

F1 McLaren Ferrari
Lando Norris durante i test del Bahrain – McLaren F1

La Formula 1 lascia il Bahrain – anzi, torna in albergo per qualche giorno – con qualche certezza. La prima, che viene urlata a gran voce nel paddock, è che la Red Bull sarà davanti a tutti. In che misura non si sa, bisognerà aspettare ancora una settimana, ma qualcuno è già pronto ad assicurare che Max Verstappen aggiungerà una quarta stella al suo casco.

Dietro Milton Keynes la situazione si fa molto più competitiva. Ferrari ha mostrato un ottimo passo gara e della buonissima prestazione, dando forza alla propria candidatura come seconda della classe. McLaren e Mercedes sono più difficili da decifrare, per motivi opposti. Se a Brackley si sono leggermente nascosti, pur mostrando un buonissimo ritmo, a Woking hanno dovuto affrontare più di un problema.

Sia il secondo che il terzo giorno la MCL38 ha passato molto tempo ai box, sotto le cure dei suoi meccanici. Dimezzato il lavoro sul passo gara, segnali incoraggianti sono comunque arrivati, se si pensa alle prestazioni delle passate due stagioni: “Quest’anno la situazione è migliorata [rispetto al 2022 e 2023], ci sentiamo più preparati e questo conferma i passi avanti del team“, ha sottolineato Andrea Stella.


Leggi anche: F1 | FIA, così diventa imbarazzante: con i tombini non si scherza – Test Bahrain


Le gerarchie, però, sembrano chiare agli uomini di Woking. Da quanto emerso in Bahrain, “siamo dietro sia a Red Bull che a Ferrari“, ha confessato Lando Norris. Un fatto che lascia sottintendere che, secondo i dati degli uomini Papaya, la probabile griglia della prima gara vedrà Red Bull davanti a Ferrari, poi loro e forse Mercedes. Un deciso miglioramento rispetto al Bahrain 2023.

Non ci resta che aspettare ancora una settimana, attendendo con ansia il grande spettacolo della Formula 1. L’augurio silente di tutto il paddock è che Max Verstappen vinca, certo, se lo merita, ma non sempre e non dominando. Ma spetterà agli altri impedire che il lunghissimo calendario 2024 diventi una parata olandese.

Foto Copertina: McLaren F1

Seguici in Live Streaming su kick.com/f1ingenerale