A TCFormula 1

F1 | “Ma che ca***?” volano scintille in Bahrain tra Ricciardo e Tsunoda! – VIDEO

Una gara piuttosto concitata tra Ricciardo e Tsunoda in Bahrain: il tutto è racchiuso in un team radio eloquente.

Tensione alle stelle tra Daniel Ricciardo e Yuki Tsunoda, che in pista al GP di Bahrain hanno regalato uno spettacolo poco gradito. Chi aveva scommesso sulle buone prestazioni della VCARB si è dovuto ricredere durante questo weekend.

Credits: Jacopo Moretti per F1InGenerale

Per tutta la gara, il giapponese si è dimostrato in netto vantaggio rispetto all’australiano, che fatica un po’ di più. Ad un certo punto, Tsunoda si è trovato a lottare per la zona punti con le due Aston Martin. La Visa CashApp RB ha ancora da svelare il suo potenziale, ma il decimo posto non sembrava così impossibile.

Le cose, però, hanno iniziato a prendere una piega inaspettata dopo il secondo pit stop. Il giapponese ha perso l’occasione di poter stare davanti ad Alonso o Stroll, che si erano fermati prima di lui. Tsunoda ha cercato di diminuire il gap con l’Aston Martin, ma è rimasto fuori dalla zona punti, faticando a tenere la tredicesima posizione. Inoltre, le gomme hard non gli hanno facilitato la gara.

Dietro di lui c’era il compagno di squadra. Ricciardo, grazie alla mescola media, è invece riuscito ad avvicinarsi. La VCARB ha quindi dato l‘ordine di scuderia: Tsunoda doveva lasciar passare l’australiano. Il giapponese non l’ha presa benissimo.

“Mi state prendendo in giro?” ha domandato. Dopo aver eseguito l’ordine, Yuki ha però notato che Ricciardo non riusciva ad allungare il suo stint. “Beh, grazie ragazzi. Lo apprezzo… Ma lui ha bisogno di andare veloce. Non lo è per niente.”

Dopo aver tagliato il traguardo, le telecamere non hanno ripreso un’intensa battaglia tra i due. I due piloti si sono avvicinati moltissimo, senza, però, toccarsi, e Tsunoda ha cercato di sorpassarlo, bloccandogli la strada.

Ricciardo ha subito richiamato l’attenzione della squadra per la mossa del compagno: “Ma che ca***?! E’ un cogl***e.”

Potete vedere il video del momento incriminato qui sotto:

Crediti immagine di copertina: Formula Turchia su X.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter