A TCFormula 1

F1 | Mercato Piloti – Norris vuole la Red Bull, Windsor: “Buone possibilità”

Primi rumors sul mercato piloti, Lando Norris punta a Red Bull ma Windsor lo avvisa: “Occhio ai contratti da numero due”.

Norris Red Bull
Norris vorrebbe affiancare l’amico Verstappen alla guida della Red Bull. Credits: XBP Images

Questa volta la parola delusione è quella giusta anche per descrivere la situazione di chi, come Lando Norris, ci ha abituati a mostrarsi sempre con il sorriso.

L’inglese, giunto alla sua quinta stagione in F1, si è ritagliato il ruolo di pilota di punta della McLaren, speranzoso che, nel tempo, la scuderia di Woking potesse tornare a combattere per le posizioni che contano.

Escludendo il 2021, dove Lando ha saputo cogliere una pole position e quattro podi, la permanenza nel team è stata avara di soddisfazioni per il giovane inglese. Ecco che allora, con un contratto in scadenza nel 2025, potrebbe essere giunto il momento di cambiare aria.


Leggi anche: F1 | Ferrari e Test Pirelli: un’occasione per la SF-23 in versione Evo


Come riportato da Planet F1, il sogno di Lando sarebbe quello di affiancare l’amico Verstappen alla guida della Red Bull dal 2026. Qualora una simile operazione dovesse concretizzarsi, all’inglese sarebbe molto probabilmente affidato il ruolo di scudiero del campione del mondo. Proprio questa circostanza fa storcere il naso all’ex Ferrari Peter Windsor, convinto che Norris non dovrebbe accettare un contratto da “numero due”.

“Il rischio è che diventi un secondo pilota. Sicuramente un ottimo secondo, ma pur sempre un numero due”, ha spiegato Windsor.

Non credo che si veda come una spalla per Verstappen. Penso solamente che desideri avere tra le mani una super macchina come la Red Bull”, ha poi aggiunto.

L’ex manager australiano, in ogni caso, non esclude che un trasferimento dell’inglese in Red Bull possa diventare realtà: “Credo che ci siano delle possibilità”.

Ma non finisce qui. Secondo Windsor, infatti: “Ci sono buone possibilità che Lando vada in Alpine”.

Anche in questo caso si tratterebbe di attendere il 2026, ma in compenso la squadra non sta andando affatto male”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter