Formula 1

F1 | Mercedes spinge sulla power unit 2026, Russell: “Siamo molto fiduciosi”

George Russell si è detto molto soddisfatto dei progressi Mercedes sullo sviluppo della power unit 2026.

Il prossimo ciclo regolamentare si avvicina ed i team vogliono arrivarci nelle migliori condizioni possibili. In casa Mercedes, come spiegato da George Russell, sembrano essere fiduciosi per il 2026, soprattuto sulla nuova power unit.

power unit mercedes 2026 george russell regolamenti regole f1
George Russell si è detto molto fiducioso sulla power unit Mercedes 2026 © LAT Images

I motori infatti cambieranno notevolmente rispetto a quelli attuali. La MGU-H non sarà più presente e la potenza elettrica passerà dagli attuali 120 kW a 350 kW.

Grosse novità anche lato carburanti che diventeranno 100% sostenibili. L’obiettivo di questo nuovo ciclo tecnico è infatti quello di ridurre sia i costi che le emissioni dei nuovi propulsori.

Questo cambio di regolamento rappresenta dunque un’importante sfida tecnica per le squadre. Non solo per i nuovi motoristi, Audi e Red Bull Powertrains, ma anche per chi è in F1 da molto più tempo.

Tra i motoristi “storici” c’è sicuramente il team di Brackley. A Monaco, George Russell ha parlato proprio della power unit Mercedes per il 2026 lasciando trapelare tanta fiducia.

Le parole di Russell

“Di solito il 2026 sembra un periodo molto lontano, ma nel mondo della Formula 1 sarà qui domani. Il team si sente davvero fiducioso per questa era”.

“Penso all’esperienza del team. Il successo del 2014 con il nuovo propulsore, il tempo trascorso in Formula E, il lavoro svolto con l’Hypercar. Ci sono molte persone all’interno di HPP che hanno una grande esperienza con questa tecnologia futura”.

“Credo che questo ci permetta di avere un ottimo motore e penso che il lavoro che Petronas sta facendo sul carburante sia davvero notevole. Quindi, per quanto riguarda la power unit, credo che ci sentiamo molto fiduciosi per questo cambio”.


Leggi anche: Bandiera rossa e gomme, in F1 serve un cambiamento? Alonso: “Non ascoltano i piloti”


Dalle informazioni che abbiamo raccolto nelle ultime settimane, non solo a Brackley sono soddisfatti del lavoro fatto. Anche in casa Ferrari infatti la power unit 2026 sembra dare buoni riscontri.

A Milton Keynes invece il nuovo progetto sta seguendo regolarmente il piano di sviluppo. Sicuramente vedere che livello di performance potrà garantire il lavoro fatto con Ford sarà uno dei punti chiave del 2026.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.