Formula 1

F1 | “Non sono un cuoco”, Vasseur suona la carica dopo la vittoria di Sainz

Frederic Vasseur ha commentato la vittoria di Carlos Sainz nel GP d’Australia che ha visto la Ferrari portare a casa una doppietta.

Quello di Melbourne è stato un weekend perfetto per la Rossa. Già dalle prime due sessioni di prove libere era evidente il fatto che la SF-24 aveva un gran passo sul circuito di Albert Park e tutto ciò è stato confermato dalla gara. In Australia Carlos Sainz ha infatti conquistato la seconda vittoria Ferrari della gestione Vasseur, con Leclerc a completare una doppietta molto importante per il team.

vasseur vittoria sainz ferrari australia
Frederic Vasseur ha commentato la vittoria di Carlos Sainz nel GP d’Australia che ha visto la Ferrari portare a casa una doppietta – Foto: @leclercdata via X

Il Team Principal della Rossa si era detto molto soddisfatto già dal venerdì e ha confermato tutto il suo entusiasmo a fine gara. “Il passo di oggi era molto buono. Non so se con Max in pista avremmo vinto comunque anche se il confronto con Perez mi fa ben sperare“, ha dichiarato Vasseur. “Siamo stati bravi a massimizzare un weekend molto pulito“.

Dobbiamo ripartire da quanto fatto qui, godendoci la vittoria senza però accontentarci. Ancora una volta Charles ha conquistato il giro veloce a fine gara e questo è un buon segno per il resto della stagione“.


Leggi anche: F1 | Sotto investigazione l’incidente di Russell, la colpa potrebbe essere di Alonso – VIDEO


L’ex numero uno dell’Alfa Romeo non ha voluto esporsi su quello che sarà il weekend di Suzuka. “Non voglio pensarci adesso. Ci godiamo la vittoria e poi inizieremo a pensare alle prossime gare. Sicuramente riusciamo a capire meglio la macchina e in questo modo posiamo concentrarci sui dettagli che fanno la differenza”.

Vasseur si è poi lasciato andare a una battuta sull’ormai famosa frase “let Fred cook”. “Non sono un buon cuoco! Siamo all’inizio dell’anno e dobbiamo ancora capire come sfruttare tutto il pacchetto. Penso sia normale visto che i test sono sempre meno e le prime gare servono a questo. A Suzuka partiremo da zero e non è detto che andrà bene come in Australia“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter