Formula 1Interviste F1

F1 | Norris “gioca” a mettere pressione: “Ferrari favorita in Canada”

Lando Norris è convinto che ci sarà lotta tra McLaren, Red Bull e Ferrari in Canada ma vede la Rossa favorita.

Probabilmente stiamo vivendo una situazione che non vedevamo da parecchio. Oggi, infatti, risulta difficile fare un pronostico per la gara di Montreal. Norris è convito che i top team saranno molto vicini, ma vede Ferrari leggermente favorita per il GP del Canada.

lando norris ferrari canada gp 2024 montreal mclaren red bull sfida
Norris vede una Ferrari leggermente favorita in Canada © Getty Images

Nelle ultime gare sia la SF-24 che la MCL38 hanno di fatto azzerato il gap con la RB20. Gli sviluppi portati sulle monoposto hanno dato riscontri positivi, anche oltre le aspettative.

Nel mentre invece il team di Milton Keynes si trova ad affrontare una situazione a cui non era più abituato. I problemi sui cordoli sono sotto gli occhi di tutti. Se poi ci si aggiunge una difficile gestione gomme ed una correlazione dati problematica, ecco che gli avversari possono fare paura.

La previsione di Norris

Alla vigilia dell’attività in pista, Lando Norris ha sottolineato come il layout della pista del Canada potrebbe sposarsi bene con la Ferrari.

“Sono i favoriti e con i cordoli, che qui sono una parte importante, sarà molto combattuta. Per me è impossibile dire se saremo noi, la Ferrari o la Red Bull ad avere la meglio”.

“Questo è eccitante perché nessuno di noi lo sa davvero e sarà molto combattuta, come lo è stata nelle ultime tre o quattro settimane”.

La Ferrari però è probabilmente la favorita per via della discreta velocità in rettilineo. So che si sono lamentati un po‘, ma dovrebbero provare a mettere un po’ meno ala posteriore”.

“Credo che nel complesso abbiano probabilmente una macchina che si adatta meglio a questa pista, ma lo scopriremo domani”.


Leggi anche: UFFICIALE – La FIA svela le nuove vetture F1 2026, rivoluzione completa


Una grossa incognita nel weekend sarà il meteo. Il pilota McLaren si è però detto tranquillo della bontà della sua monoposto in tutte le condizioni.

“Nelle ultime settimane siamo stati bravi sia sull’asciutto che sul bagnato. Non mi interessa quindi quale delle due ci sarà. Penso che abbiamo punti di forza e di debolezza in entrambe le condizioni”.

“Sappiamo di non avere il DRS migliore e che qui ci sono dei rettilinei piuttosto lunghi. Probabilmente perderemo un po’ di tempo rispetto a Ferrari e Red Bull”.

“Ma è un aspetto su cui stiamo ancora lavorando. Stiamo cercando di fare degli aggiornamenti e di migliorare ogni weekend”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.