Formula 1

F1 | Novità per Ricciardo: in Cina il nuovo telaio grazie a una “fortunata coincidenza”

Il team Racing Bulls fornirà un nuovo telaio a Daniel Ricciardo, protagonista di un difficile avvio di stagione, per il Gran Premio di Cina.

Tre gare concluse fuori dai punti seguite dal ritiro di Suzuka. L’inizio di 2024 di Daniel Ricciardo è stato decisamente in salita e per lui in Cina, quinta tappa del mondiale, è previsto un nuovo telaio

Racing Bulls Daniel Ricciardo nuovo telaio Gran Premio GP Cina
Foto: Joel Carrett / EPA

Ricciardo sta soffrendo il confronto interno con il compagno di squadra Yuki Tsunoda. Lo score è di 8 punti a 0, 4-0 in qualifica e 2-1 in gara, tutto in favore del giapponese. Indubbiamente il #3 è apparso in forma migliore sulla pista di Suzuka, mancando il Q3 per pochi centesimi di distacco proprio da Tsunoda. A causa del contatto al primo in giro in gara, Ricciardo non ha potuto giocarsi la zona punti e tentare il riscatto. 

La sua VCARB01 non è stata danneggiata pesantemente nell’incidente in partenza con Alexander Albon. Peraltro, l’arrivo di un nuovo telaio è stato confermato prima della gara in Giappone in cui è avvenuta la collisione con le barriere.

Ad annunciare la notizia è stato Alan Permane, nuovo Racing Director proveniente dall’Alpine, nel sabato di Suzuka. La produzione della ‘terza vettura’ è stata infatti conclusa ed è ora a disposizione, proprio in tempo per la Cina.


Leggi anche: F1 | “Non è come ai tempi di McLaren!”, Daniel Ricciardo risponde ai detrattori


Non lo vedo come un elemento di differenziazione delle prestazioni e certamente non qualcosa da cui vogliamo far salire e scendere i piloti. È una fortunata coincidenza che capiti di averne uno nuovo. Non ha senso darlo a Yuki, ha senso darlo a Daniel.” ha spiegato il francese della Racing Bulls.

Permane: “Non porteremo un telaio per via delle sue difficoltà”

Permane, infine, ci ha tenuto a chiarire che la scelta di sostituire il telaio non è direttamente legata alle prestazioni dell’australiano: Non porteremo un telaio a causa dei suoi problemi, voglio essere chiaro a riguardo. Tutto combacia”.

Un regalo che lo stesso Ricciardo ha invocato al fine di poter essere valutato nel migliore dei modi prima di “essere definito una m***a”. Quel che è certo è che se Ricciardo vuole giocarsi le sue chance per ottenere un sedile nel 2025, considerato che Liam Lawson scalpita e il Sergio Perez di inizio 2024 sta conquistando la riconferma, dovrà dimostrare di avere ancora il manico. Chissà che non ritrovi un po’ di fiducia e soprattutto i risultati a Shanghai, pista sulla quale vinse nel 2018. 

Credits foto in copertina: Crash.net.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter