A TCFormula 1

F1 | “Peccato, potrebbe costarci caro nel mondiale”: il dolce rammarico di Sainz

La prestazione in Giappone gratifica la Ferrari, Sainz suona la carica e guarda alla Red Bull: “Per una parte saranno davanti…”

“Non sono così distanti”, aveva dichiarato nell’immediato post-gara Carlos Sainz, confrontando le prestazioni di Ferrari e Red Bull in Giappone, quarta tappa del mondiale di F1. Lo spagnolo crede nella crescita della SF-24 e sfodera grandi ambizioni in conferenza stampa.

f1 giappone ferrari sainz leclerc redbull red bull aggiornamenti verstappen vasseur suzuka japan
Foto: Clive Mason/Getty Images – Foto Copertina: Clive Mason/Getty Images – Red Bull Content Pool

L’esame di maturità è superato. La Ferrari in Giappone si fa trovare pronta, sebbene le qualifiche del sabato avessero gettato nello sconforto la platea di tifosi del Cavallino. Sacrificare la qualifica per favorire il ritmo di gara si è rivelata una scelta puntuale della rossa che – nella complicata Suzuka – ha sigillato l’investitura a seconda forza iridata.

Ottimismo e ambizione sono i sentimenti prevalenti nell’animo di Carlos Sainz alla bandiera a scacchi nipponica. Lo spagnolo della Ferrari si mostra galvanizzato per la performance della SF-24 nella terra del Sol Levante, tanto da auspicare una lotta più serrata con la Red Bull e Verstappen: “Avranno certamente un vantaggio nel primo terzo di stagione, finché non porteremo uno o due aggiornamenti.”

Il primo degli sviluppi sarà sfoggiato con ogni probabilità dalla Ferrari nella casalinga tappa di Imola. Per Sainz “questi upgrade permetteranno di sfidare la Red Bull con maggior costanza”.


Leggi anche: F1 | Ferrari, si punta la Red Bull: “Non così lontani e avevano aggiornamenti…”


L’avvento degli aggiornamenti potrebbe però rivelarsi tardivo. Il madrileno ha un rammarico da considerarsi piuttosto dolce vista la passata stagione, rivelatasi per lo più un calvario utilizzato intelligentemente per comprendere la vettura e migliorarla. Quando arriveranno gli sviluppi “potremo sfidare la Red Bull con più costanza, ma a quel punto potrebbe essere troppo tardi per il loro vantaggio nel mondiale”.

Ma anche senza ritocchi la rossa è stata capace di insidiare Max e Checo. Sainz ha la ricetta per battere la Red Bull prima dei pacchetti aggiornati: “Nel frattempo ci servono più Australie! Non mi sembra comunque che loro, come squadra, commettano spesso errori: è un peccato, perché ho anche perso una gara (in Arabia Saudita, ndr) e questo potrebbe costare caro nel mondiale a me e alla scuderia.”

“Abbiamo una gara in meno ma faremo del nostro meglio”, prosegue Carlos.È il mio ultimo anno in Ferrari, non ho nulla da perdere, proveremo tutto per recuperare”, chiude Sainz al termine dell’appuntamento mondiale in Giappone.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter